Jump to content
Yon

Insoddisfazione da mancanza di profondità

Recommended Posts

Non è il mondo ad essere cambiato, ma noi come lo vediamo.

E' normale che una persona si stanchi di un'esperienza e voglia provare qualcosa in più.

 

Le risposte che in genere mi do sono queste:

- continuare la ricerca (libri, cartoni, giochi da tavolo), sperando che qualcuno mi dia quel "qualcosa in più", quella novità che mi faccia sognare ancora;

- stare insieme a chi si trova ad un livello più in basso di noi (leggasi come ragazzini e bambini) in modo tale da insegnare loro quel che sappiamo e allo stesso tempo cercare di rivedere con i loro occhi quel che vedevamo noi alla loro età;

- (Questo è il consiglio più complicato da seguire) non essere più passivi ma attivi, cioè, rifacendomi al caso di Yon, provare a scrivere il libro che ci piacerebbe leggere.


= Laureato in Starquestologia =

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grande Tony.

 

Il consiglio n°3 lo sto già seguendo, come ben sai, e vorrei iniziare con il racconto di HeroQuest che è sempre in gestazione (vedi thread relativo).

Attualmente per cercare di affinare una capacità di scrittura decente sto frequentando un corso per drammaturghi e devo dire che è stato molto istruttivo. Ovviamente non ho la presunzione di credermi il novello Saramago, ciò che mi spinge è proprio quella ricerca che hai appena sottolineato, soprattutto sulla scrittura. Infatti anche la scelta di HQ con la sua trama un po' scontata dovrebbe aiutarmi in quella direzione.

 

Comunque mi consola in parte il giudizio che Mirak diede all'epoca della scrittura dell'autore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per maggiore chiarezza linko qui sotto un paragrafo del libro, con un esempio pratico sono certo di riuscire a spiegarmi meglio. Leggete il tutto, tanto è breve, trovate il paragrafo qui in allegato.

Poi ditemi se anche a voi non tornano le seguenti cose:

1. Prima volta assoluta che si nomina la città di Gerrom. Non ho la più pallida idea di come sia fatta la regione in cui è situata, a parte che c'è una costa più o meno vicina. Quindi, appunto, cosa c'è attorno a Gerrom? Che tipo di zona geografica è?

2. Si passa in modo repentino da una panoramica sulla regione geografica al dettaglio delle ceste rotte sulla strada: la zoommata è da mal di testa.

3. Il mulo: se ha le zampe immerse nell'acqua (concedendo che non stia fermo) come faccio a sapere che è zoppo? Ma secondo voi un mulo zoppo se ne sta buono buono dentro una risaia? Rumori di acqua che viene smossa, gemito dell'animale? Un animale in palese difficoltà degna appena di un'occhiata una possibile minaccia come il cavaliere che si avvicina? A me sembra un dettaglio messo lì a caso. Poi si passa dalle ceste di frutta, al mulo, e di nuovo alle ceste di frutta con il dettaglio della loro marcescenza, non era meglio spostare il mulo dopo aver esaurito l'argomento ciarpame sulla strada?

Non voglio continuare su questo registro anche se ci sarebbe altro da scrivere, però vi domando, sinceramente: ma voi siete riusciti a vedere la città di Gerrom malconcia? Io no. Non c'è una descrizione di com'è fatta questa città, di come ci si entri (ci sarà una Porta, no? Non pare), di che colore siano gli edifici, di come siano fatti, se ce ne è qualcuno che spicca, insomma, la skyline della città... L'edificio della polizia "è a due piani", urca che descrizione lo sto proprio vedendo davanti ai miei occhi!



Queste mancanze impediscono di godere della lettura, a mio avviso, e si riflettono in un problema più generale: Erikson parla, non mostra e questo per uno scrittore è un difetto capitale. Infatti frasi tipo "L'esodo era stato veloce, una fuga in preda al panico" o "Era stata una giornata lunga. Una giornata orribile" sono asserzioni che, penso, non si dovrebbero scrivere mai. Le mostri, non le dici. Ma voi avete trovato dettagli nelle descrizioni che vi dessero realmente l'idea di un esodo veloce, frenetico e di gente in preda al panico? No, lo sapete perché ve lo dice l'autore. Se una giornata è orribile lo evince il lettore da quello che gli hai mostrato, non lo deve precisare l'autore, è un'affermazione pleonastica.


La scena oppressiva all'interno del corpo di polizia ad esempio va già un po' meglio, trasmette delle sensazioni attraverso quello che vede il protagonista.

***

Ora io non so come sia il resto del romanzo, magari la gestione dell'intreccio e i colpi di scena sono ben congegnati, però mi prende lo scoramento e la voglia di proseguire nella lettura scema sempre di più. A dar manforte a queste sensazioni finora ho trovato i personaggi presentati piatti come le descrizioni lette finora, ad esempio di Paran continuo a non capire nulla.

post-22-0-87088400-1456313577_thumb.jpg

post-22-0-46887100-1456313588_thumb.jpg

post-22-0-53929900-1456313599_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

la narrativa di oggi la trovo troppo cinica troppo introsppettiva e negativista  che si basa piu che altro su sesso e violenza, come se ci fosse bisogno nella gente di sentirsi adulti per forza anche dentro ricercando la rozzezza,la cattiveria e il cinismo in ogni cosa, perche secondo tanti  fà piu adulto! ,mi mette la depressione,..mentre una volta non ci si vergognava a sguinzagliare il fanciullo sognatore e avventuriero che era dentro di noi, nella letteratura e anche nel cinema e nei cartoni c'èra sempre quel fattore di avvventura di speranza di stupefacenza,..la gente non cercava storie del cavolo fatte solo di tradimenti,di malati di mente,di violenza,..non c'èra l'idolizazione per forza del personaggio crudele e negativo,..ma si cercava piu volentieri la redenzione di tali personaggi o la sconfitta se proprio non c erano altre alternative,...si cercavano le storie di amicizia, di lealtà, di amori semplici inseguiti quasi irraggiungibili, non una botta e via,..ai personaggi ci si teneva, si volevano il piu a lungo possibile nelle storie, non come oggi che è tutta una gara al massacro con gli allibratori che scommettono su chi vincerà su tutti,..non era solo un fatto di guerre,di politche di raggiri di  istinti animaleschi e macchiavellici complotti,ecc. c 'era anche tanta voglia di avventura,di emozioni per le scoperte di qualcosa, di colpi di scena,la bellezza e il carisma dei personaggi ,le loro interazioni nelle varie situazioni, la ricerca di mondi diversi da questo totalmente inventati co loro regole ecc.. non come la maggior parte della letteratura di oggi che è solo la proiezione estremizzata della nostra realtà di tutti i giorni in altri contesti!,..una volta si cercava l'evasione da tutto questo,da queste seghe mentali.. e la gente stava anche meglio dentro!,..mi sentivo appagato molto piu dalla vecchia narrativa, anche quando non era proprio di spessore,che da quella odierna, difatti piu volentieri o rileggo cose vecchie  o ricerco altro del periodo. ..è giusto riflettere, ma ogni tanto ci ri vuole anche un po di sana vecchia evasione,senno si rischia di chiudersi e ristagnare!  difatti per il mio romanzo ho preferito uno stile un po naif un po da vecchia avventura nulla di profondo ma qualcosa che arriva subito che è sia esplicito..per questo ho preso ispirazione dal mondo di HQ e anche D&D ,..a furia di creare background per personaggi e avventure mi venne l'idea di mettere insieme alcune cose di queste per creare un racconto XD,..nulla di pretenzioso mi piaceva l'idea lol ...se non trovo da leggere cose come piacciono a me, me le creo ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Condivido la tua analisi, in particolare sulle tendenze della scrittura.

Per caso hai il file del tuo romanzo? Lo leggerei volentieri, tanto mi sa che Malazan finisce nel cesto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

il romanzo...ne postai tempo fà un estratto del capitolo 3 sul forum, sei stato l'unico che si è interessato :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

postai quello perche  era il capitolo di introduzione del personaggio principale,..anche perche il romanzo è ancora in corso, a fatica so riuscito a procedere al decimo capitolo  e adesso ri son fermo  ;P

Share this post


Link to post
Share on other sites
È da anni che non riesco a leggere un libro Fantasy. Mi sgonfiai quando comperai di malavoglia "Il Portale delle Tenebre" de "Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco": all'introduzione dell'ennesimo Personaggio chiusi il libro e cancellai Martin G.R.R. dalla mia vita. E fu un peccato perché a livello di scrittura era quello che mi aveva soddisfatto di più, solo che mi stavo rendendo conto che la saga si era trasformata in un Beautiful fantasy.

Ma nuuuooooooooooo Yon!

Hai mollato troppo presto! Il peggio viene dopo! :iconbiggrin:

 

Tra l'altro non ci sono nuovi personaggi POV nel portale delle tenebre, è la terza parte dell'originale "A storm of swords"

quindi in caso i nuovi personaggi li torvi nella prima parte intitolata ovviamente tempesta di spade.

Comunque riconosco che soprattutto nel quinto libro (attualmente l'ultimo) la qualità cala, si vede che

quel vecchio ciccione cerca di allungare il brodo e divaga inutilmente.

Per dire, se ti capita di vedere la serie tv dove hanno tagliato molto, alcune scelte sono discutibili ma non ci si annoia mai.

 

Detto questo libri che potrebbero piacerti se ti è piaciuto l'inizio di Asoiaf:

io direi romanzi storici con una vena fantasy tipo "I re maledetti" di Druon, alcuni sono solo in francese ma tu non hai problemi,

che parla della maledizione dei templari. Oppure (va be l'avrai già letto) "I pilastri della terra" di Follett.

Oppure c'era un romanzo sulla guerra delle due rose, che alla fine è lo spunto della saga di Martin, ma il titolo boh.

 

Se proprio vuoi restare sul classico, butta via Proust e le sue madeleine dei miei co...

Molto meglio: Leo's toy store by Warren Peace (visto che ti piacciono gli enigmi :iconbiggrin: :iconbiggrin:)


- Aspetta, ma se vado a Zero Punti Mente cosa succede?

- Diventi una donna!

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Comunque riconosco che soprattutto nel quinto libro (attualmente l'ultimo) la qualità cala, si vede che

quel vecchio ciccione cerca di allungare il brodo e divaga inutilmente.

Per dire, se ti capita di vedere la serie tv dove hanno tagliato molto, alcune scelte sono discutibili ma non ci si annoia mai.

 

Il problema del V libro è che doveva essere un unico volume col IV e quindi non può risultare fluido come i precedenti e soprattutto che le parti davvero pallose (Daenerys su tutte) sono molto presenti....

 

Nella quinta seria non ci si è annoiati mai???? E la stronzata che si sono inventati per Dorne????

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

FORUM ITALIANO DI HEROQUEST

Il Forum Italiano di HeroQuest è gestito dalla redazione Heroquestgame.com, online dal 1999. Le risorse che troverai qui sono tutte gratuite, nella maggior parte dei casi in italiano e se stavi cercando un posto per far rivivere la tua passione per HeroQuest, la tua ricerca è terminata. Benvenuto nel mondo dei dungeon da liberare, delle missioni da compiere ai confini del conosciuto, delle armi da forgiare, dei misteri da svelare.
Benvenuto nel mondo di HeroQuest.

HeroQuest è un marchio della Hasbro - Games Workshop Inc. - Tutti i diritti sono riservati. Questo sito non intende ledere in modo diretto o indiretto diritti di copyright legati alla proprietà del marchio ma esiste esclusivamente per lo scopo di continuare a diffondere la conoscenza del gioco e delle sue espansioni. 

HeroQuest is a trademark of the Hasbro - Games Workshop Inc. - All rights reserved. This site doesn't intend to injure in direct or indirect way copyrights to the ownership of the trademark but it exclusively exists for the purpose to keep on spreading the knowledge of the game and its expansions.  

Facebook

×
×
  • Create New...

Important Information

By browsing this site I accept the Terms of Use.