Jump to content

Galleria di capuleius


capuleius
 Share

Recommended Posts

Uaaauuu @capuleius, questa miniatura di He-Man è davvero fantastica e il tuo tocco è davvero spettacolare, come al solito del resto visto tutto quello che ci hai sempre fatto vedere fino ad ora. Faccio vedere sempre queste miniature da te dipinte ai miei nipotini e ne restano così stupefatti che letteralmente mi perseguitano per giorni pregandomi di dipingerne qualcuna anch'io. Proprio per questo  ho dipinto l'intero set di miniature di Heroquest base seguendo i tuoi consigli a te chiesti in passato, ovviamente non all'altezza delle tue, e a loro sono piaciute molto ma vagli a spiegare che tra le tue e le mie miniature dipinte c'è un abisso come c'è fra un professore accademico universitario (tu) e un bambino dell'asilo (io) ah ah ah  Quindi  grazie mille che ci fai vedere il tuo operato e spieghi pazientemente, per chi fosse interessato, le varie tecniche di pittura usate perché ci sono di aiuto e stimolo a cercare di rendere questo nostro amato gioco sempre nuovo, aggiornato, colorato e fantasioso!

Link to comment
Share on other sites

Grazie a tutti per i complimenti, mi fanno un enorme piacere!

Il 13/1/2021 at 11:14, Nano Idolone dice:

Magari tra qualche giorno riesco a caricare le immagini dei 4 sopravvissuti di Kingdom Death Monster (gioco pazzesco con miniature altrettanto pazzesche) che sto dipingendo in questo periodo.

Le miniature di Kingdom Death Monster mi piacciono un botto! Prima o poi mi piacerebbe cimentarmi con qualcuno di questi personaggi... Adoro il tizio in armatura con il vapore che gli esce da tutte le parti (perfetto per effetti di bagliori infuocati!) e il cavaliere con la spada decorata con le rose e la testa da gufo (inquietante ed elegante). Non so se facciano parte del set base o siano acquistabili a parte.

Ah, e ovviamente l'aquila gigante piena di dita e mani che escono dappertutto...

Il 13/1/2021 at 11:14, Nano Idolone dice:

Un ultima domandina: che tipo di lente di ingrandimento usi per dipingere? io ne ho una di quelle da tavolo con i braccetti, ma non mi ci trovo granché bene (la lente ha un diametro di 8-10 cm e nel passare da vista ingrandita a vista normale mi stanco gli occhi e non riesco a gestire bene la profondità ed il pennello. Stavo valutando il visore con lenti intercambiabili (da 1.0x a 3.5x di zoom - 20€ su amazon), oppure la lampada con lente di ingrandimento (tipo quelle degli estetisti/dentisti, ma parliamo di 70-80€, non so se ne possa valer la pena....

Mio suocero, che ora è in pensione, faceva l'orafo e mi ha prestato la lente che usava per i lavori di precisione: si mette in testa tipo le visiere dei registi ed è come un paio di super-occhiali. Le prime volte mi stancavo molto la vista, ma ora ho capito che si deve tenere la miniatura molto vicino alla lente e toglierla se si guarda qualcosa di più lontano. Ho anche una lente per lavori meccanici (così c'è scritto sulla confezione), da appoggiare sul tavolo e con dei led che illuminano il tuo lavoro, ma non mi trovo bene per niente, come te non riesco a trovare la giusta posizione per non distorcere l'immagine e non ho una percezione precisa delle distanze (a volte ho sporcato delle miniature perché pensavo di essere più lontano col pennello...), inoltre il led non è abbastanza potente e preferisco tenerlo spento.

Il 13/1/2021 at 11:15, Invictus dice:

Uaaauuu @capuleius, questa miniatura di He-Man è davvero fantastica e il tuo tocco è davvero spettacolare, come al solito del resto visto tutto quello che ci hai sempre fatto vedere fino ad ora. Faccio vedere sempre queste miniature da te dipinte ai miei nipotini e ne restano così stupefatti che letteralmente mi perseguitano per giorni pregandomi di dipingerne qualcuna anch'io. Proprio per questo  ho dipinto l'intero set di miniature di Heroquest base seguendo i tuoi consigli a te chiesti in passato, ovviamente non all'altezza delle tue, e a loro sono piaciute molto ma vagli a spiegare che tra le tue e le mie miniature dipinte c'è un abisso come c'è fra un professore accademico universitario (tu) e un bambino dell'asilo (io) ah ah ah  Quindi  grazie mille che ci fai vedere il tuo operato e spieghi pazientemente, per chi fosse interessato, le varie tecniche di pittura usate perché ci sono di aiuto e stimolo a cercare di rendere questo nostro amato gioco sempre nuovo, aggiornato, colorato e fantasioso!

Che bello essere l'eroe dei tuoi nipotini! Addirittura un accademico, però, mi sembra troppo... 😅 Semplicemente sperimento passo dopo passo, prendendo spunto dalle cose interessanti che vedo in rete e con l'aiuto di lente e pennelli fini!

Il 13/1/2021 at 11:36, the butcher dice:

Un capolavoro @capuleius

Grazie mille @the butcher!

Ciao a tutti!

Link to comment
Share on other sites

Correggetemi se sbaglio.

Mi pare di aver percepito un certo interesse verso le mie tecniche di pittura delle miniature.

Allora ho pensato che potesse essere carino postare qualche foto ogni tanto dei vari passaggi intermedi, per mostrare da dove parto e come arrivo al risultato finale. Non mi interessa tenermi per me dei "segreti" (che poi segreti non sono, perché faccio solo cose che si trovano su mille tutorial in rete) e anzi mi diverto a raccontare le robe che faccio (infatti tutti i miei amici di solito se ne vanno dopo mezz'ora che parlo, facendo finta di guardare un orologio da polso che non hanno e dicendo "Ma guarda che ora si è già fatta!").

Ho appena iniziato Skeletor in sella a Panthor: altra miniatura fenomenale, completamente diversa da quella di He-man (molto dinamico e "barbaro" il primo, solenne e maestoso il secondo).

Il primo passo è dare i colori di base, anche questi ripresi dai giocattoli classici: grigio per la roccia, nero per la pantera (che poi lumeggerò verso il viola), turchese la corazza di Panthor e blu notte Skeletor. Le lumeggiature del cugino del Mago del Caos andranno verso il cyan per la pelle e il viola per l'armatura.

Ho notato che per avere lumeggiature vive e luminose è buona abitudine andare verso i colori primari: cyan e giallo mi piacciono, ma per il rosso prediligo lo scarlatto al magenta (che secondo me va un po' troppo verso il fuxia).

Ciao!

20210114_230538.jpg

20210114_230554.jpg

20210114_230645.jpg

Link to comment
Share on other sites

48 minuti fa, capuleius dice:

Correggetemi se sbaglio.

Mi pare di aver percepito un certo interesse verso le mie tecniche di pittura delle miniature.

Allora ho pensato che potesse essere carino postare qualche foto ogni tanto dei vari passaggi intermedi, per mostrare da dove parto e come arrivo al risultato finale. Non mi interessa tenermi per me dei "segreti" (che poi segreti non sono, perché faccio solo cose che si trovano su mille tutorial in rete) e anzi mi diverto a raccontare le robe che faccio (infatti tutti i miei amici di solito se ne vanno dopo mezz'ora che parlo, facendo finta di guardare un orologio da polso che non hanno e dicendo "Ma guarda che ora si è già fatta!").

 

Non sbagli affatto! Mi sembra una grande idea e ti ringrazio in anticipo per questo piccolo "regalo". Spiegazione chiarissima e foto altrettanto eloquenti, rimango in attesa dei prossimi aggiornamenti. Keep painting!

Link to comment
Share on other sites

Il secondo passo è fare un lavaggio per scurire le rientranze e cominciare a far risaltare i volumi.

Un tempo usavo colori acrilici normali diluiti con molta acqua, ma il risultato (almeno nel mio caso) è sempre stato disastroso. Un po' meglio con le chine colorate, ma ho cominciato a prendere seriamente in considerazione questa tecnica quando ho comprato gli inchiostri specifici per lavaggi: Nuln Oil della Citadel (nero), Soft tone della Army Painter (marrone/seppia), Red tone della Army Painter (indovinate un po'? Esatto, rosso) e Military shader della Army Painter (verde). Questi inchiostri hanno una consistenza più vischiosa e tendono naturalmente a scivolare verso le rientranze lasciando chiare le sporgenze: il Nuln è più liquido e meno lucido degli altri, non so se è una caratteristica di Citadel rispetto ad Army Painter o se dipende dalla tonalità di colore, dovrei provare a confrontare il Soft tone con l'Agrax Earthshade. Personalmente apprezzo l'opacità del Nuln ma mi trovo meglio a stendere gli Army Painter (che costano anche di meno), credo comunque che vada a gusti.

Ho usato il Nuln Oil sulla roccia e su Skeletor, Nuln + Military shader sull'armatura di Panthor e Red tone dentro la bocca di Panthor.

Il risultato è ancora un po' sbrodolato e scuro ma non mi preoccupo: alla fine di tutto avrò fatto tanti di quei passaggi che le chiazze si saranno uniformate.

PS: Nel passaggio precedente ho fatto tesoro di un errore che ho commesso su He-man: lì avevo lasciato bianchi alcuni dettagli (il retro dello scudo e qualche anfratto poco raggiungibile) pensando "Vabbè, sistemerò più avanti", ma riempire di colore un punto poco raggiungibile quando si è abbastanza avanti in altre parti è più ostico di quanto sembri, perchè c'è la paura di rovinare un punto già finito. Meglio assicurarsi di aver colorato ogni punto della miniatura con il suo colore di base all'inizio, quando non è ancora così importante non uscire dai bordi e si possono usare ancora pennelli un po' più grossi 🙂

PPS: Le foto di questi passaggi intermedi sono un po' meno curate di quele finali: per far veloce ho incurvato il tappetino antiscivolo della scrivania, che rimane un po' più lucido del cartoncino nero che uso alla fine, ed ho usato una sola fonte di luce da sinistra anziché due (una a sinistra e una a destra), però vanno bene per dare l'idea.

20210114_234630 (2).jpg

20210114_234554 (2).jpg

20210114_234605 (2).jpg

20210114_234615 (2).jpg

Link to comment
Share on other sites

Terzo passo

Con il colore di base della corazza di Panthor (turchese) ho dato delle pennellate sulle parti in rilievo, per farle tornare al colore originale ed aumentare il contrasto.

1290449655_20210117_234855(2).thumb.jpg.e091cb17402ddd874023befeb110a45d.jpg

1261756621_20210117_234807(2).thumb.jpg.b79e4116f760931e10778b5570ea416f.jpg

2110709311_20210117_234824(2).thumb.jpg.c6eafcd3ba8459e4c877e5d3e2f702d7.jpg

93097319_20210117_234841(2).thumb.jpg.29c925900a7ceaedfaa08f5cdd6aedf4.jpg

Guardando l'effetto ruvido di questa prima passata di colore mi è venuta un'idea che forse renderà interessante la miniatura e darà una giustificazione a questo color "fata turchina" da giocattolo anni '80 affidato ad un colorista fatto di acidi: la corazza di Panthor è così perché è un'armatura di bronzo ossidata!

Ho cercato su google immagini un po' di riferimenti che mi possono aiutare a realizzare la mia idea. L'ossido è dovuto al rame presente nel bronzo (lega rame-stagno), che si presenta verde-azzurro (il cosiddetto "verderame"). Come sulle gronde, la pioggia crea delle striature verticali biancastre, che si accumulano nelle insenature. Dove la battaglia spinge Panthor a cozzare e sfregare la sua armatura contro i nemici, l'ossido viene scrostato via e riaffiora il colore lucente (dorato-rossastro) del metallo.

Per i riferimenti va bene anche l'ottone, simile al bronzo in quanto lega rame-zinco.

Qui alcune immagini, vedremo cosa riesco a fare...

ottone-ossidato1.thumb.jpg.c4284fba134613ca0e96b40dc39e716d.jpg

verdig01.jpg.11196954d077f28193ae5015e39e4e60.jpg

attivatore-di-bronzo-bronze-spirit-attivatore-di-ruggine-rust-spirit-un-attivatore-di-ruggine-per-creare-effetti-decorativi-su-m.thumb.jpg.6a997095175fa80d2ea06326dc2e4720.jpg

index.jpg.d68248f5378f024b29bd5262f05f7547.jpg

unnamed.jpg.1422d1d9dc219f0487d2f0d7d6805da8.jpg

Ovviamente, per ottenere questo effetto dovrò lavorare "al contrario": prima dipingerò l'ossido, rendendo irregolare e a macchie la distribuzione di colore, poi farò delle colature di sporcizia e infine un pennello asciutto di color rame e oro sui rilievi, per simulare il metallo sottostante che riaffiora.

Ciao!

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Ed eccoci con il quarto step!

In questa fase ho pensato solo a sporcare e sbrodolare l'armatura di Panthor.

Il risultato non è molto gradevole, ma serve da base per i passaggi successivi. Ho picchiettato la superficie con un pennello grosso e vecchio, con setole indurite e disordinate, con varie tonalità dal verde chiarissimo al Nuln oil; in seguito ho simulato le righe di ossido della pioggia con un verde chiaro, vicino al bianco, dipingendo degli accumuli nelle insenature rivolte verso l'alto (sulle corna e nella parte bassa della sella).

Il passaggio successivo sarà il pennello asciutto di colore metallico, che darà un senso al tutto.

Ciao!

01.jpg

02.jpg

03.jpg

04.jpg

Link to comment
Share on other sites

Nel quinto step ho ammorbidito un po' i passaggi dal chiaro allo scuro e aggiunto qualche riga biancastra di pioggia, poi sono passato al color rame metallizzato: con la tecnica del pennello con setole rovinate ho picchiettato la superficie per simulare le chiazze non ancora ossidate, poi ho fatto un pennello asciutto generale su tutta l'armatura, schiarendo nei punti più lucidi con un color oro. Non mi sono preoccupato di non sporcare Skeletor e Panthor, tanto quelli non sono ancora rifiniti e darò nuovamente il fondo scuro prima di lumeggiarli.

Ditemi se vi sembra un effetto realistico, ciao!

01.jpg

02.jpg

03.jpg

04.jpg

Link to comment
Share on other sites

Sesto step.

Ho schiarito per prima cosa la roccia con un pennello asciutto di colore grigio con gradazioni man mano più chiare, senza preoccuparmi di sporcare le zampe di Panthor.

Dopodiché ho ridipinto il fondo nero alla pantera e ho cominciato a lumeggiarla con il viola scuro.

Per il momento è ancora troppo scura, ci farò altri passaggi ma non voglio farla diventare eccessivamente luminosa.

Nel frattempo ho schiarito il colore del bronzo sull'armatura, con un pennello asciutto oro e argento sui punti più sporgenti. Poi mi sono accorto che l'argento aveva raffreddato troppo la tonalità, che sembrava più ferro che bronzo, così ho scaldato il tutto con un'ulteriore passata di oro, che ha lasciato l'armatura con una tonalità bella e non eccessivamente scura.

Ciao!

01.jpg

02.jpg

03.jpg

04.jpg

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Welcome heroquester!

    Barbaro.png

    Hi HeroQuester and welcome to the Italian HeroQuest Forum. To be able to access all Forum areas you must be registered.

FORUM ITALIANO DI HEROQUEST

Il Forum Italiano di HeroQuest è gestito dalla redazione Heroquestgame.com, online dal 1999. Le risorse che troverai qui sono tutte gratuite, nella maggior parte dei casi in italiano e se stavi cercando un posto per far rivivere la tua passione per HeroQuest, la tua ricerca è terminata. Benvenuto nel mondo dei dungeon da liberare, delle missioni da compiere ai confini del conosciuto, delle armi da forgiare, dei misteri da svelare.
Benvenuto nel mondo di HeroQuest.

HeroQuest è un marchio della Hasbro - Games Workshop Inc. - Tutti i diritti sono riservati. Questo sito non intende ledere in modo diretto o indiretto diritti di copyright legati alla proprietà del marchio ma esiste esclusivamente per lo scopo di continuare a diffondere la conoscenza del gioco e delle sue espansioni. 

HeroQuest is a trademark of the Hasbro - Games Workshop Inc. - All rights reserved. This site doesn't intend to injure in direct or indirect way copyrights to the ownership of the trademark but it exclusively exists for the purpose to keep on spreading the knowledge of the game and its expansions.  

Facebook

×
×
  • Create New...

Important Information

By browsing this site I accept the Terms of Use.