Jump to content
The MasTer

Gamezone ristampa Heroquest per il 25° anniversario

  

178 members have voted

  1. 1. Quanto hai investito in HQ25th?

    • Niente, non so cosa sia.
      10
    • Niente, non mi sono mai fidato.
      94
    • Pledge 3 (110,00 Euro o superiore)
      73
    • Pledge 2 (80,00 Euro)
      0
    • Pledge 1 (65,00 Euro)
      1


Recommended Posts

Ciao,

Io parlo e scrivo spagnolo, se doveste avere bisogno fatemi sapere

Share this post


Link to post
Share on other sites

Effettivamente non c'è motivo per il quale dovrebbe dire qualcosa di più di quello che (non) ha detti...

Però magar, anziché stare dietro alle sue prestidigitazioni firse con un po' di malizia si potrebbe cercare di guardare se le scatole piene di miniature cintengono minia di heroquest, se ne contengono qualcuna di nuova, se esistono tiles, ecc...

Ma forse sono soldi spesi meglio in altra compagnia...


Non c'è prezzo per la miticità!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giuro che di tutta questa vicenda, ne farò un questpack per Heroquest (MB).

Titolo: Il 25° Anniversario.

.... In un tempo antico, in un antico regno il popolo era assoggettato ai voleri del Dio  Nisio, che sottometteva le genti con false promesse e doni mai consegnati.

Questa è la storia di un manipolo di eroi, si eroi, che cercarono di ribellarsi e riportare giustizia, anche se molti non capirono subito il loro sacrificio e confinarono questi eroi ai limiti della società, tanto che loro stessi decisero beffardamente di chiamarsi "I Rinnegati".

:thumbleft:

Share this post


Link to post
Share on other sites

No io pensavo a roba  meno divina...Dionisio non sarà un dio....anzi.

 

"La follia iniziò con una commissione, dove l'artigiano Rublios chiese un finanziamento anticipato, alle persone più influenti di Sevillara, Magritta e la lontana Tobaro, per ricreare le Scatole di Irques.

Questi artefatti furono prodotti in origine, 27 anni prima, nel cuore dell'Impero, e il loro utilizzo portava gioia e felicità ai fortunati possessori. Sfortunatamente il creatore delle Scatole di Irques sparì misteriosamente, e la produzione delle magnifiche scatole terminò. Sia fuori che dentro l'Impero, per anni la borghesia cercò di ritornare in possesso di una delle Scatole, che al mercato nero raggiunse cifre di tutto rispetto. Venticinque anni dopo, il piccolo artigiano di Sevillara, ritenne molto proficuo rimettere in commercio queste leggendarie scatole, ormai definite magiche. La sua creazione non fu cosa semplice, anche se in poco tempo nobili, borghesi e anche semplici cittadini di più modesta estrazione sociale, accettarono la richiesta di colletta per finanziare la messa in opera. Dopo un anno, l' artigiano estaliano disse che non avrebbe terminato il lavoro per la data dichiarata in partenza, ma tutti accettarono il ritardo...poi cadde il silenzio sul progetto. I concittadini infuriati andarono al laboratorio di Rublios per vedere l'avanzamento dei lavori, ma tornarono estasiati e cambiarono idea sulla malafede dell'artigiano. Tramite corrieri e messaggeri, la voce dei lavori che avanzavano mise a tacere gli animi più scettici. Ma i mesi passavano e divennero anni. E delle scatole di Irques ancora nulla. Il malcontento si face sempre più insidioso tra la mente dei finanziatori, ma quelli che facevano visita al laboratorio tornavano fiduciosi....Ora, miei cari Eroi, siete giunti alla città di Sevillara, ed i pochi sfiduciati finanziatori rimasti, vi hanno ingaggiato per indagare sulle attività dell'artigiano, che con l'aiuto di oscuri collaboratori, ha cambiato l'ubicazione del suo laboratorio, in una zona meno civile del centro di Sevillara. Infatti alcuni mercanti che hanno fatto l'ennesima visita al folle Rublios non sono tornati alle loro dimore..."

Share this post


Link to post
Share on other sites

No io pensavo a roba meno divina...Dionisio non sarà un dio....anzi.

 

"La follia iniziò con una commissione, dove l'artigiano Rublios chiese un finanziamento anticipato, alle persone più influenti di Sevillara, Magritta e la lontana Tobaro, per ricreare le Scatole di Irques.

Questi artefatti furono prodotti in origine, 27 anni prima, nel cuore dell'Impero, e il loro utilizzo portava gioia e felicità ai fortunati possessori. Sfortunatamente il creatore delle Scatole di Irques sparì misteriosamente, e la produzione delle magnifiche scatole terminò. Sia fuori che dentro l'Impero, per anni la borghesia cercò di ritornare in possesso di una delle Scatole, che al mercato nero raggiunse cifre di tutto rispetto. Venticinque anni dopo, il piccolo artigiano di Sevillara, ritenne molto proficuo rimettere in commercio queste leggendarie scatole, ormai definite magiche. La sua creazione non fu cosa semplice, anche se in poco tempo nobili, borghesi e anche semplici cittadini di più modesta estrazione sociale, accettarono la richiesta di colletta per finanziare la messa in opera. Dopo un anno, l' artigiano estaliano disse che non avrebbe terminato il lavoro per la data dichiarata in partenza, ma tutti accettarono il ritardo...poi cadde il silenzio sul progetto. I concittadini infuriati andarono al laboratorio di Rublios per vedere l'avanzamento dei lavori, ma tornarono estasiati e cambiarono idea sulla malafede dell'artigiano. Tramite corrieri e messaggeri, la voce dei lavori che avanzavano mise a tacere gli animi più scettici. Ma i mesi passavano e divennero anni. E delle scatole di Irques ancora nulla. Il malcontento si face sempre più insidioso tra la mente dei finanziatori, ma quelli che facevano visita al laboratorio tornavano fiduciosi....Ora, miei cari Eroi, siete giunti alla città di Sevillara, ed i pochi sfiduciati finanziatori rimasti, vi hanno ingaggiato per indagare sulle attività dell'artigiano, che con l'aiuto di oscuri collaboratori, ha cambiato l'ubicazione del suo laboratorio, in una zona meno civile del centro di Sevillara. Infatti alcuni mercanti che hanno fatto l'ennesima visita al folle Rublios non sono tornati alle loro dimore..."

E allora dillo che mi vuoi umiliare....

Scherzo ovviamente. Beh, adesso però devi continuà.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo che sarà il quest pack più giocato di sempre

Share this post


Link to post
Share on other sites

E per il boss miniatura limitata in sterco di capra!


- Aspetta, ma se vado a Zero Punti Mente cosa succede?

- Diventi una donna!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per il boss si usa il mago del chaos....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

FORUM ITALIANO DI HEROQUEST

Il Forum Italiano di HeroQuest è gestito dalla redazione Heroquestgame.com, online dal 1999. Le risorse che troverai qui sono tutte gratuite, nella maggior parte dei casi in italiano e se stavi cercando un posto per far rivivere la tua passione per HeroQuest, la tua ricerca è terminata. Benvenuto nel mondo dei dungeon da liberare, delle missioni da compiere ai confini del conosciuto, delle armi da forgiare, dei misteri da svelare.
Benvenuto nel mondo di HeroQuest.

HeroQuest è un marchio della Hasbro - Games Workshop Inc. - Tutti i diritti sono riservati. Questo sito non intende ledere in modo diretto o indiretto diritti di copyright legati alla proprietà del marchio ma esiste esclusivamente per lo scopo di continuare a diffondere la conoscenza del gioco e delle sue espansioni. 

HeroQuest is a trademark of the Hasbro - Games Workshop Inc. - All rights reserved. This site doesn't intend to injure in direct or indirect way copyrights to the ownership of the trademark but it exclusively exists for the purpose to keep on spreading the knowledge of the game and its expansions.  

Facebook

×
×
  • Create New...

Important Information

By browsing this site I accept the Terms of Use.