Vai al contenuto
Flash

Il caso Pistorius...Tra tecnologia e sport

E' giusto che questo atleta, venga escluso dalle gare e/o dalle competizioni "normali"?  

12 voti

  1. 1. E' giusto che questo atleta, venga escluso dalle gare e/o dalle competizioni "normali"?

    • 7
    • No
      4
    • Forse
      1
    • Non lo so
      0


Recommended Posts

Questo è il caso riguardante, Oscar Pistorius. Ed è "conteso" tra la tecnologia e lo sport.

 

Le protesi che permettono a Pistorius, 21 anni ed un handicap alle gambe da quando è nato, di camminare, vivere e correre. Tali protesi, tecnicamente si chiamano Ossur e sono in fibra di carbonio, con tanto di chiodi da applicare alla parte finale degli arti inferiori.

 

Esse gli permettono di correre parecchio oltretutto, con un primato personale di 46.3 secondi sui 400 metri. Considerando che il tempo per qualificarsi alle Olimpiadi è di 45.9 secondi e proprio le Olimpiadi sono l’obiettivo del 21enne sudafricano.

 

La sua vicenda ha posto una serie di problemi e di nodi ancora irrisolti. Oscar ha dimostrato di essere perfettamente in grado di correre e competere con atleti "normali". Ed infatti chiede, di essere considerato un atleta a tutti gli effetti, e non un paratleta.

 

Nel Golden Gala di Roma è stato capace di arrivare, addirittura secondo al traguardo. Molto meglio, di alcuni atleti normodotati.

 

E' giusto che questo atleta, venga escluso dalle gare e/o dalle competizioni "normali"?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dal mio punto di vista sì, è giusto che venga escluso dalle gare e/o competizioni "normali". Non voglio dire che non possa correre, fare sport o altro ma non è giusto che possa competere come se fosse considerato "normodotato". Guardiamo in faccia la verità, Pistorius non si può assolutamente considerare "normodotato", anche se fa male come verità bisogna accettarla come tale. Forse sembrerò razzista o classista ma non lo trovo coerente. A questo punto perchè fare le olimpiadi e le paraolimpiadi separate? Perchè non unirle in un'unica e sola olimpiade?

E' impossibile farlo perchè si perderebbe il senso della misura... Provate solo a immaginarvi una maratona con persone che corrono sui loro piedi e persone che corrono in carrozzina, come si può dire con certezza che abbia vinto l'uomo o la "macchina (artificio)"? E questo vale per qualsiasi sport. Come possiamo sapere se le gambe artificiali di Pistorius diano dei vantaggi che le gambe normali non possano dare? E' per questo che io sono contrario a tale evento. Già lo sport si è macchiato di doping e altre storie oscure, non creiamo altri spauracchi che possano nuocere al piacere di guardare una gara sportiva senza che si sospetti che ci sia qualcosa di strano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Concordo in toto con quanto scritto da Thorin. Non si tratta di razzismo, detto per inciso cosa che io ritengo aberrante per ogni essere umano, siamo tutti uguali, ma come ha detto Thorin, Pistorius non può essere considerato "normodotato" in quanto n0n lo è materialmente. Seguendo un pò in TV questa storia, è saltato fuori che anzi, rispetto ad un normodotato, avrebbe, nelle fasi finali della corsa, un "piccolo" vantaggio, in quanto, le sue protesi gli permetterebbero di affaticarsi di meno, e quindi avrebbe più da "spendere".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il punto è che non vi sono altri atleti in circostanze simili che possano competere con lui, e poiché vuole fare sport e non vuole essere considerato fuori solo per il suo handicap, tenta di competere con gli atleti normali (e anche bene). Secondo me le sue protesi gli sono d'aiuto per correre ma è la sua forza di volontà e il duro allenamento che gli consentono di correre, e non dev'essere uno scherzo stare su quei cosi! Scusa tanto Thorin ma non puoi paragonare questo a gare fra podisti e carrozzine in cui è il mezzo di locomozione a cambiare… non dobbiamo avere paura di un progresso che consente ad una persona senza gambe di poter correre alla pari con gli altri! Inoltre ogni volta che non vince il proprio atleta/squadra preferiti qualcuno sospetterà sempre che vi sia qualcsa di strano, quindi il vero problema non è nelle protesi ma nella testa delle persone…

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io non ho paura del progresso anzi, mi fa un piacere immenso poter sapere che Pistorius può utilizzare le sue nuove gambe per correre, camminare, saltare... proprio come tutti noi. E che anche altre persone possano sperare di ritornare a correre e fare sport. Ma non trovo giusto che sia considerato alla stregua di un "normodotato". Non lo è. E' vero, Pistorius si è allenato molto ed ha fatto dei sacrifici, ma forse che i normodotati non abbiano fatto dei sacrifici pari o forse addirittura superiore ai suoi per poter partecipare alle gare? Lasciamo l'atletica così com'è: con olimpiadi e paraolimpiadi separate. Se poi decideranno di unirle in un futuro non lontano, accetterò la loro decisione, anche se non concordo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
E' vero, Pistorius si è allenato molto ed ha fatto dei sacrifici, ma forse che i normodotati non abbiano fatto dei sacrifici pari o forse addirittura superiore ai suoi per poter partecipare alle gare?

 

Se entrambi fanno sacrifici ed hanno abilità comparabili è giusto che partecipino assieme, senza distinzione alcuna… :roll:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il problema, secondo me, è nelle protesi.

La fibra di carbonio è notoriamente molto rigida, ma può essere fabbricata con valori di elasticità programmati (vedi, ad esempio, gli alettoni delle macchine di F1 dove viene calcolata la deformazione prodotta dal carico aereodinamico, che può incidere anche parecchio sulle prestazioni della vettura), e questo darebbe a questo atleta (perchè secondo me è un atleta a tutti gli effetti, io non faccio nessuna distinzione tra normodotato e non) un innegabile vantaggio in termini di spinta.

Certo è che termini di paragone medico-sportivo certi non se ne possono avere (non possiamo chiedere ad un centometrista di correre al massimo con le sue gambe naturali e poi tagliarsi le gambe per vedere se con le protesi ha dei vantaggi, sarebbe assurdo), ma in ogni caso uno staff di esperti in materiali compositi potrebbe calcolare l'eventuale flessibilità e quantificarne gli eventuali vantaggi con un buon margine di sicurezza.

In ogni caso io permetterei a questo meraviglioso essere umano di coronare il suo sogno, non fosse altro per l'enorme forza di volontà che ha e l'ostinazione a messo per arrivare a questi eccezionali traguardi.

Non dimentichiamo un'altra cosa fondamentale: le conoscenze che potremmo ricavarne da questa esperienza potrebbero essere trasferite anche nella vita giornaliera di moltissime altre persone con gli spessi problemi.

 

E poi il vero scandalo sportivo non è Pistorius con le sue protesi: il vero marcio è nel doping (calcio, ciclismo, la stessa atletica, equitazione, i cani che corrono nei cinodromi e via dicendo): questa gente corre con l'inganno (almeno Pistorius è onesto con se stesso e con gli altri atleti), vincono disonestamente e ne viene scoperto 1 su migliaia, quelli che la fanno franca

si vedono i loro risultati fasulli e disonesti omologati tranquillamente ...

Quindi non è né un fatto di razzismo né un fatto di "normodotazione"; probabilmente molte federazioni sarebbero umiliate nei risultati dei loro atleti se Pistorius li battesse sul campo con l'handicap che la natura gli ha imposto ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per me è giusto che venga escluso, per il momento e con quegli strumenti, perchè con la tecnologia si possono approntare sistemi che, per il loro particolare scopo, risultano di gran lunga superiori alla controparte del corpo umano.

ad esempio sistemi spostarsi ad una velocità più elevata del normale, cioè della media.

secondo me la cosa più giusta da fare sarebbe nominare una squadra di tecnici per creare un sistema che possa essere dichiarato equiparabile al corpo umano, in modo che si possa affermare il contrario solo con una dimostrazione in grado di invalidare la precedente (e a quel punto si verrebbe a creare un nuovo sistema equiparabile).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me la sua richiesta e' dettata piu' dall'enorme voglia di veder realizzato il suo sogno (legittimo, beninteso), piuttosto che un desiderio di sensibilizzazione dell'opinione pubblica.

 

L'unico modo che il sitema avrebbe di provare una competizione equa, sarebbe quello di dotare delle stesse identiche protesi anche gli atleti normodotati (e dopo l'adeguato periodo di metabolizzazione ed allenamento per imparare a correre con quelle protesi...).

 

Ma siccome questo non e' pensabile, deve per forza dire addio alle olimpiadi...

Non ho nulla contro di lui, anzi... sono davvero felice e lo stimo molto per la sua forza... ma sarebbe una chiara ingiustizia verso gli atleti "normali" (quelli che pero' non si dopano) e verso lo sport.

 

Se mai inventassero una protesi che in tutto e per tutto simulasse le dinamiche, il peso, la consistenza ed i limiti degli arti umani... allora sarebbe tutta un'altra faccenda...

Le condizioni paritetiche permetterebbero di "giocare ad armi pari".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tornando un secondo al caso ed al clamore che ha suscitato: una domanda per tutti voi ...

 

E' più onesto O.P. che avendo un enorme handycap dalla nascita ha voluto "mettersi in gioco" e con l'ausilio delle moderne tecnologie è arrivato a correre alla pari con altri atleti normodotati ... o è meglio vedere uno "spettacolo" (indegno, chiaramente) come il Tour de France appena concluso dove è stata squalificata per doping (emotrasfusioni, salbutamolo, ancora la stramaledetta EPO, e via dicendo) la metà dei partecipanti?

 

E stiamo ancora a discutere su un essere umano eccezionale che si vede negato il suo sogno sportivo perchè non si è sicuri se con due protesi alle gambe abbia dei vantaggi (peraltro ancora da verificare strumentalmente) ... è come se un nuotatore si veda negata la partecipazione alle olimpiadi o ai campionati del mondo solo perchè madre natura lo ha dotato del 49 di piede (e quindi avrebbe delle pinne naturali) ...

 

Ripeto: per quanto ne so la carbon-fibra oggi può essere costruita con le stesse caratteristiche dinamiche di un arto naturale; si tratta solamente di dare a Pistorius dei parametri su cui lavorare.

In fondo non chiede altro ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi registrarti al Forum per poter lasciare un commento o partecipare alla discussione.

Crea un account

Iscriviti con pochi clic al Forum.

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

FORUM ITALIANO DI HEROQUEST

Il Forum Italiano di HeroQuest è gestito dalla redazione Heroquestgame.com, online dal 1999. Le risorse che troverai qui sono tutte gratuite, nella maggior parte dei casi in italiano e se stavi cercando un posto per far rivivere la tua passione per HeroQuest, la tua ricerca è terminata. Benvenuto nel mondo dei dungeon da liberare, delle missioni da compiere ai confini del conosciuto, delle armi da forgiare, dei misteri da svelare.
Benvenuto nel mondo di HeroQuest.

HeroQuest è un marchio della Hasbro - Games Workshop Inc. - Tutti i diritti sono riservati. Questo sito non intende ledere in modo diretto o indiretto diritti di copyright legati alla proprietà del marchio ma esiste esclusivamente per lo scopo di continuare a diffondere la conoscenza del gioco e delle sue espansioni. 

HeroQuest is a trademark of the Hasbro - Games Workshop Inc. - All rights reserved. This site doesn't intend to injure in direct or indirect way copyrights to the ownership of the trademark but it exclusively exists for the purpose to keep on spreading the knowledge of the game and its expansions.  

Facebook

×

Informazione importante

Navigando sul Forum ne accetto i Terms of Use