Vai al contenuto
Ultime missive:

Cerca nel Forum

Visualizzazione dei risultati per il tag 'quattro chiacchiere'..

  • Cerca per Tag

    Tag separati da virgole.
  • Cerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum Italiano di HeroQuest

  • Inizia da qui
    • Il grimorio
    • Nuovi arrivati
    • Guide e F.A.Q.
    • Supporto online
  • HeroquestWorld
    • Il materiale originale
    • Regole e regolamenti
    • Espansioni e Cloni
    • Heroquest 25th
    • Software
    • Quattro chiacchiere
  • HeroquestForge - Progetti in corso
    • Idee per nuove regole
    • Idee per nuovi quest
    • Idee per nuove risorse
    • Guide e templates
    • Idee per materiale Extra e Templates
    • Idee per nuove traduzioni
    • Cimitero
  • HeroquestForge - Progetti completati
    • Nuove Regole e Reboot
    • Quest e Questpack
    • Risorse di gioco
    • Guide e manuali
    • Extra e Templates
    • Traduzioni
  • Epic Quest
    • Discussioni su Epic Quest
    • Download Epic Quest
  • Concorsi e tornei
    • Quest Competition 2018
    • Paint Competition 2018
    • Le edizioni passate
    • Altri
  • Starquest - Space Crusade
    • Regole
    • Risorse
    • Libri di Missioni
    • Altre discussioni su Starquest
    • Download
  • Warhammer Quest
    • Regole
    • Risorse
    • Traduzioni
    • Altre discussioni su Warhammer Quest
    • Download
  • La comunità degli Heroquesters
    • Cerca giocatori in Italia
    • Sondaggi
    • Heroquest Photostory
    • Mercatino Heroquest
    • Mercatino altri giochi
    • Eventi
    • Enigmi
  • Mondo Fantasy
    • Letteratura
    • Cinema
    • Videogames
  • Pittura
    • Proposte
    • Tecnica
    • Materiali e attrezzature
    • Tutorial
    • 3D
  • Modellismo
    • Proposte
    • Materiali e attrezzature
    • Tutorial
    • Creazione e modifica Miniature Heroquest
    • Creazione e modifica di miniature
    • 3D
  • Rigorosamente Off-Topic
    • Internet e computer
    • Cinema Musica e TV
    • General Off Topic
    • Vassal

Categorie

  • HeroquestWorld
    • Set base
    • Kellar's Keep
    • Against the Ogre Horde
    • Wizards of Morcar
    • Elf Quest
    • Le nuove imprese
    • Advanced Heroquest
    • Terror in the Dark
    • Adventure Design Kit
    • Heroquest Print&Play
    • [Secret Door]
  • HeroquestForge
    • Nuove Regole e Reboot
    • Quest e questpacks
    • Risorse di gioco
    • Guide
    • Extra
    • Template
  • Epic Quest
  • Altri Boardgames
    • Starquest - Space Crusade
    • Warhammer Quest
  • Heroquest videogames
  • Software utili

Cerca risultati...

Cerca risultati che...


Data di creazione

  • Start

    End


Ultimo Aggiornamento

  • Start

    End


Filtra in base a...

Iscritto

  • Start

    End


Gruppo


Sito internet

Trovato 22 risultati

  1. Allora io ho un problema. Serio. Magari potete aiutarmi. È da anni che non riesco a leggere un libro Fantasy. Mi sgonfiai quando comperai di malavoglia "Il Portale delle Tenebre" de "Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco": all'introduzione dell'ennesimo Personaggio chiusi il libro e cancellai Martin G.R.R. dalla mia vita. E fu un peccato perché a livello di scrittura era quello che mi aveva soddisfatto di più, solo che mi stavo rendendo conto che la saga si era trasformata in un Beautiful fantasy. Però almeno le Cronache avevano quello che stavo cercando: un livello di scrittura ed introspezione dei Personaggi unito a una trama e un modo di scrivere veramente ben congegnati. Ho provato a leggere altre cose in seguito ma ho sempre ammucchiato tutto quanto perché ero profondamente insoddisfatto di come erano scritti i libri. Allora da ultimo mi sono detto: "La Caduta di Malazan", da tutti osannato come il miglior fantasy degli ultimi tempi, proviamo con quello. Ho comperato i "Giardini della Luna" e... :-( Mi sembra un livello di scrittura molto semplice, non trovo profondità nei pensieri dei PErsonaggi, le descrizioni degli ambienti sono così stringate che non riesco a sentirle, né vederle. Ho letto che è una saga complessa e che bisogna andare un po' avanti per padroneggiarla, ma il primo impatto è stato di un piattume unico. Ora la domanda è: sono io che sono un dannato rompiscatole perennemente insoddisfatto e frustrato della vita o anche a voi accade la stessa cosa? Grassie in anticipo.
  2. The MasTer

    Una lista essenziale di videogames fantasy

    In vista di un corposo sondaggio che durerà per tutta l'estate, mi date una mano a dare forma ad una lista di 15-20 videogames per PC e/o Console con tema fantasy?
  3. Penso che almeno una volta nella vita vi siete chiesti quale fra i due fosse il migliore scrittore fantasy. Ho letto parecchi loro romanzi (di Tolkien ho evitato i racconti di poesie e di Howard mi sono limitato al solo ciclo di Conan) e vi sono periodi in cui preferisco uno all'altro, ma mi viene difficile prendere una decisione definitiva. In linea di massima penso che vada a gusti. Da una parte abbiamo un mondo popolato da molte razze, quelle buone sono custodi delle migliori virtú, quelle cattive sono invece l'opposto, empie e corrotte. Ma comunque vige una certa etica morale nello stile di Tolkien, i suoi eroi difficilmente cadono in preda alla collera e si comportano quasi sempre in maniera generosa e impeccabile, i personaggi di sesso femminile sono quasi delle creature angeliche. Nell'universo immaginario di Tolkien si nota anche un'altra cosa, sembra che il bene e il male siano delimitati da confini geografici. Il suo stile di scrittura é molto descrittivo, a volte addirittura prolisso, ma ti fa immergere completamente nel contesto. Nell'Hyboria di Howard pare invece che le grandi popolazioni del passato (egiziani, romani, mongoli, vichinghi, ottomani, cosacchi, ecc...) convivano nella stessa epoca. Ed è un'epoca spietata, nessuna popolazione ha la reputazione pura al 100%, le canaglie possono provenire da qualunque luogo, i personaggi spesso si insultano e imprecano, i paladini senza macchia sono veramente rari, le donne sono quasi sempre seminude e spesso si concedono all'eroe. Il protagonista infine é forse il primo antieroe della letteratura moderna, un personaggio che non sempre é mosso da nobili ideali. E le gesta di questo barbaro prendono vita nelle storie di Howard in maniera diretta, i particolari di ogni scontro sono resi nei minimi dettagli in tutta la loro crudezza. Voi a quale dei due scrittori vi sentite piú legati? quale dei due generi fantasy preferite?
  4. Joe Dever è stato un vero e proprio pioniere nel settore dell'intrattenimento ludico e dei giochi di ruolo e ha contribuito in maniera determinate allo sviluppo e all'affermazione dei librigame in cui il destino dei protagonisti è deciso dal lettore attraverso scelte operate per mezzo di bivi e/o dadi e in base a regole prestabilite. A lui si deve la creazione di una delle saghe più iconiche del genere, Lupo Solitario (Lone Wolf), che racconta la lotta dell'ultimo sopravvissuto di un'antica stirpe di guerrieri, i Cavalieri Ramas, per impedire che il Dio del Male Naar e i suoi Servitori, i Signori delle Tenebre, prendano il sopravvento e conquistino il mondo di Magnamund. Qui, in redazione, ci sono molti fan del Lupo. E la notizia ci ha rattristato. Fa buon viaggio, Joe. Link: https://www.orgoglionerd.it/news/2016/11/morto-joe-dever
  5. ciao ragazzi dato che molti di voi leggono il genere, volevo un consiglio. Premetto che non vorrei leggere un Fantasy super impegnativo stile il signore degli Anelli. Mi serve un romanzo scorrevole va bene anche una trilogia, ma non saghe infinite. per farvi capire sono un appassionato di Trudi Canvan e quindi di Maghi avete qualche titolo da consigliarmi sui Maghi? :iconbiggrin: Grasssssie a tutti in anticipo :iconbiggrin:
  6. Alla fine Manitou l'ha richiamato nelle verdi praterie. Spirito con la Scure gli sopravviverà nelle tavole che ha disegnato. Ciao, Gallieno. http://www.lastampa.it/2016/04/04/cultura/fumetti-e-cartoons/addio-a-gallieno-ferri-disegnatore-di-zagor-M7lPKFNPjqWur65wKjxIZK/pagina.html
  7. postai gia qui un'estratto del mio racconto fantasy,..con il quale sono andato abbastanza avanti.. ma non saprei,una volta terminato il primo libro,a chi dovrei rivolgermi per farmelo pubblicare! dato che in questo paese pubblicano libri solo i vip's dimenticati dal pubblico o giornalisti di partito... e non sono ne l'uno ne l'altro XD una persona comune che scrive qualcosa,a chi si deve rivolgere per vedersi pubblicare un libro?
  8. Buongiorno a tutti! :iconbiggrin: Ieri pomeriggio io e mia moglie abbiamo portato a spasso le gemelline e di ritorno dal giro ci siamo fermati all'edicola a comperare la Settimana Enigmistica. Mentre ero lì che pagavo mia moglie si è messa a ravanare nella sezione dei fumetti e mi ha tirato fuori un volumetto intitolato Lancelot. Ammetto che erano secoli che non comperavo un fumetto (sono piuttosto esigente in materia e anche in questo settore sono un brontolosauro in via di estinzione) però lei ormai lo aveva preso e gli ho dato una scorsa veloce: i disegni sono molto belli (e, per inciso e deformazione professionale, ben riciclabili per carte home made di Heroquest :toothy5: ). Ieri sera ho iniziato a leggerlo, vediamo alla fine che impressione mi lascia. Si tratta di due volumi, questo è appena riuscito in questo mese in edicola, il numero successivo esce il prossimo mese di Agosto. Incuriosito, sono andato a spulciare su finternet per cercare qualche informazione sulla casa editrice e la collana e :pale: Ha una valanga di roba! A parte che è una casa editrice della mia città, Reggio Emilia, ha un catalogo con un sacco di collane di fumetti di avventura con firme molto prestigiose, traduzioni di fumetti belgi e francesi, Moebius, rifacimenti di Conan, della saga arturiana oltre a Fantascienza (tra cui riedizioni di Flash Gordon e de I Naufraghi del Tempo), Western, Horror, serie storica e chi più ne ha più ne metta. Fantastico! Fosse che torno a comperare fumetti?
  9. Potete consigliarmi un libro fantasy? vi dico cosa cerco: - gruppo formato da personaggi esperti "e non scelti perchè hanno il sangue elfo o partoriti dalla razza più potente dell'universo etc.." - i personaggi devono essere esperti ma bilanciati bene, difficile da uccidere ma non immortali - ci deve essere la magia e nel gruppo almeno un mago o simile - un finale che abbia un senso - se ci sono draghi devono essere intelligenti e non "dinosauri" - ultima cosa ma non obbligatoria, con le razze elfi e nani se volete andare sul sicuro un bel classico libro fantasy Vi incollo qui sotto i libri già letti: - libri di Tolkien - "Elric di Melnibonè" di Michael Moorcock - libro game come lupo solitario etc..
 - i libri su Drizzt di R.A. Salvatore - saga Shannara di Terry Brooks - Landover sempre di Terry Brooks - 3 libri di warcraft "la guerra degli antichi" - Eragon - Libri eserciti di warhammer Aggiungo che ho già letto anche le prime triologie della Troisi (non consigliatemi i suoi libri non li reggo) e non mi interessa neanche tutto quello che è legato al trono di spade. La mia razza preferita i nani, ma senza gli elfi non avrebbero senso. Anche se non fantasy ma di fantascienza consiglio a tutti quelli che amano i nani, vichinghi o uomini lupo di leggere i romanzi sui lupi siderali di warhammer 40k. Mi sembra giusto ricordare anche il figlio delle tempeste di Fabiana Redivo, sia per alcune scene ma anche per aver creato il mago Derbeer. Spero di essere stato abbastanza chiaro xD
  10. Benno1985

    Attack on Titan

    C'è qualcuno che sta leggendo il manga o sta vedendo l'anime? E' davvero strepitoso!!! Sarebbe figo se si potesse fare un boardgame su questo titolo...
  11. Come me avete sempre avuto problemi a catalogare le vostre collezioni di libri, DvD, boardgame e tanto altro ancora? Ora ho risolto il problema con questo programma GCstar 1.6.1 che trovate a questo link: http://wiki.gcstar.org/en/install_windows#last_version. Per essere gratuito è davvero ben fatto e congegnato. Unica pecca alcuni tra i libri più vecchi non si possono catalogare con una semplice ricerca dai browser, ma bisogna inserirli manualmente. Ma anche inserendoli manualmente l'interfaccia del programma è davvero semplice da usare. Provatelo io mi ci trovo davvero benissimo. Ho una biblioteca con oltre 500 titoli e in poco tempo sono riuscito a catalogarne già una cinquantina. Finalmente fra un po' di tempo saprò dove sono messi tutti i miei libri... ebbene sì ultimamente da quanti libri ho non riuscivo più a trovarne alcuni, e di sicuro dopo averli catalogati avrò meno problemi. Spero vi possa essere utile!
  12. credo sia molto interessante http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/10/24/giocando-su-internet-sono-diventata-scrittrice/166019/
  13. Sono un collezionista di librogame e grandissimo appasionato di hero quest (ho tutto di heroquest). Nel forum in cui parlo, compro e vendo librogame un ragazzo ha detto di aver visto su ebay dei librogame di heroquest in inglese. Per cui mi chiedevo se ne sapete qualcosa, ovvero se sono realmente dei gamebook oppure altro e soprattutto quanti sono. Nemmeno mio cugino che è statunitense nonchè mio fornitore di materiale dall'america ne conosce l'esistenza. ve linko una immagine che è stata messa sul forum di cui accenno sopra. link
  14. Comprato qualche giorno fa "Thor per Asgard" è un bellissimo fumetto diviso in 2 volumi della Panini comics scritto da Roberto Rodi che raccoglie 6 racconti pubblicati tutti dalla fine dell'anno scorso allo scorso mese. Questi 6 racconti, riuniti appunto in 2 volumi vanno a comporre un fumetto che è sicuramente uno più belli che abbia letto in questi ultimi tempi e ho trovato i disegni dei veri e propri capolavori. Tutti i disegni, infatti, sono stati realizzati da Simone Bianchi, e devo dire che costui è davvero un mostro di bravura. Oltre ai disegni davvero belli, quello che mi ha colpito è stato il fatto che questo è finalmente un fumetto serio su Thor !!! la storia è carina ma nulla di che ... infatti in questo volume Thor deve sventare una rivolta scoppiata ad Asgard ma quello che rende questo fumetto di Thor migliore rispetto agli altri è il fatto che è interamente ambientato ad Asgard e tutti i vari personaggi come Sif, Tyr, Thor ecc.. sono riprodotti fedelmente e il tutto ripercorre molto la mitologia Norrena e non c'è più quel Thor che ci eravamo abituati a vedere ultimamente, ovvero quel personaggio che veniva rappresentato nel mondo moderno combattere insieme agli altri eroi della Marvel -.-' Il tutto è molto tendente al fantasy e tutte le ambientazione sono davvero nordiche e affascinanti :P insomma è stata davvero una piacevole sorpresa questo fumetto e lo consiglio a tutti gli appassionati di questo personaggio :P
  15. Riapro un trhead molto interessante sul fumetto Y-L'ultimo uomo. Molto probabilmente è stato cancellato durante questa fase di ristrutturazione del sito, ma è un vero peccato... Lascio a Nemo il compito di illustrare le vicende del fumetto: a suo tempo mi ha convinto ad acquistarlo e sono molto soddisfatto... In particolare ho bisogno di sapere come procede la pubblicazione. Dal mio fumettaro di (s)fiducia mi sono procurato solo i primi 5 numeri in appena 10 mesi, e sono arrivato al n. 12 grazie ad una fiera del fumetto. Quanti sono i numeri in totale? Quando dovrebbero uscire? Che consigli mi date per riuscire a convincere un edicolante ad avventurarsi nelle tortuose relazioni con la Planeta? Mi raccomando, niente di illegale...
  16. Bucky

    Tolkien live!

    Questo me lo ha postato TheButcher su facebook. non riesco a commentarlo, sono commosso... http://www.bbc.co.uk/archive/writers/12237.shtml
  17. Da dove comincio??? Dunque... dalla mia ultima visita in febbraio... ho letto ed aqcuistato abbastanza direi! I libri fantasy che ho acquistato ultimamente e che ho concluso di leggere (io più o meno leggo più di un libro insieme, perchè sono tutta stramba!) sono: La ragazza drago II- L'albero di Idhunn di Lici Troisi è molto, molto carino, l'ho divorato davvero tipo in tre giorni mentre ero al vecchio lavoro. Certo non un libro che consiglierei forse ad un maschio appassionato di fantasy. Oggi è uscito anche il terzo volume della saga e non vedo l'ora di comperarlo!!! Potete immaginare come sto, ci ho fatto la tesi pure sulla Troisi quindi... Ho letto i fumetti della saga delel Cronache del mondo emerso, una chicca da collezione, insomma carinissimi anche quelli solo che sto rosicando da morire perchè non ho i primi due che c'è stato un problema da parte del disegnatore, è stato accusato di plagio e la Troisi non se ne era accorta non avendo mai fatto una cosa simile e quindi sono fuori dal commercio, ho parlato anche con la Panini Comics e gli ho proposto di tutto per averli ma niente! Aste su e bay non ne parliamo, sono una frana e quindi resterò a rosicare per tutta la vita!!! poi... Eclipse di Stephenie Meyer Molto carino anche questo, devo dire che la curiosità mi ha avvicinata a questa saga e devo dire che non è male, però è una storia d'amore più che altro! Della Meyer sto finendo anche Breaking Down, mi mancano tipo 20 pagine. Poi ho anche intenzine di leggere la bozza di Midnight sun (seguito della saga che l'autrice no nha concluso a causa di una soffiata, ovvero hanno pubblicato su internet le bozze del libro senza autorizzazione) Sono restia all'axquisto della sua nuova saga perchè credo che prima ci siano altri libri fantasy più belli ed importanti da leggere! I libri invece cominciati ed appesi ad un filo e che prima o poi finirò di leggere in questa vita o in un'altra sono molti e dai più disparati. Non ancora letti: beh questi tanti e grandi direi! Allora.... Queste oscure materie (la trilogia della bussola d'oro) di Philip Pullman sono troppo curiosa di leggerlo, infatti qualche paginetta l'ho già letta! Non resistevo dalla tentazione! Poi mi hanno vivamente consigliato di leggere Il trono di sade della saga Cronache del ghiaccio e del fuoco di GRR Martin. Un pò meno curiosità rispetto al primo però sono sicura che ne varrà la pena. Poi un classico: la leggenda di earthsea di Ursula k le guin. Curiossisima cneh di leggere questo! Poi parecchi libri poco meno fantasy! Ma lo troverò il tempo per leggere prima o poi???
  18. Volevo chiedervi che ne pensate della trilogia dei lungavista della Hobb che mi manca come lettura... un grazie in anticipo Leo
  19. Qualcuno sa qualcosa su un libro che si chiama come il nome che ho cercato di ricordare nel titolo di questa dicusssione? Oddio come ho scritto complicato... mi spiego: l'altro giorno mi sono inbattuto su un sito di un libro che non riesco più a trovare il sito neanche sulla cronologia perchè è saltata la luce ed è possibile che explorer ha perso i dati. Il nome era crughan oppure con la kappa o con l'acca spostata o assente, insomma foneticamente era tipo "crugan". Qualcuno di voi ne ha sentito parlare, o ha informazioni, o sa dove si compra o posso rimediarlo? grazie per l'aiuto ciao
  20. Con notevole ritardo segnaleo che uno dei siti di recensioni di libri fantasy più amati (dai lettori) e odiati (da fangirl e autori) nel web chiude a tempo indeterminato. http://fantasy.gamberi.org/ In Gamberi Fantasy ci sono le migliori critiche letterarie che potrete trovare in giro e è stato un valido compagno di viaggio per il mio odio verso il fantasy italiano, che sorge da ben prima che scoprissi il blog di Gamberetta. Mentre mi dispiaccio per lei e auspico un suo ritorno, mi chiedo chi ci salverà. Chi mai potrà? :P
  21. Posto qui perché suppongo che sia un discorso valido tanto per racconti che per giochi, e coinvolge primariamente lo scrivere. Non sono un gegno, nè un professionista. Non sono il depositario di una realtà rivelata. Quella che segue non è una guida per creare un'universo in bottiglia, ma sono impressioni basate sulla mia esperienza da giocatore e da "divinità creatrice" riguardo ciò che è giusto o sbagliato quando si vuole scrivere un'ambientazione. Fermo restando che io stesso riconosco i miei errori e i miei limiti (sono tante le domande che mi sorgono rileggendo quanto posso aver prodotto finora, e a molte ancora non ho risposto), che faccio fatica a seguire i binari che qui espongo e che cerco sempre il confronto per fare di meglio. Mi piacerebbe che chi è interessato posti la sua visione delle cose e si esponga, anche solo criticando, quanto viene presentato qui. Iniziamo? L'idea Ci vuole innanzitutto un'idea. Eggrazzie, altrimenti non saremmo neanche qui a parlare. Qual è l'elemento portante del mondo che volete creare? Ce ne sono diversi e sono suddivisi in generi, ormai "classici": Fantasy, Heroic Fantasy, Fantascienza, Cyberpunk, Steampunk, Weird Fantasy e un altro milione di etichette che sono solo relativamente importanti. Si deve sapere in anticipo, però, se è lecito aspettarsi che un'astronave atterri su un campo di battaglia in cui i soldati si tirano addosso con le fionde. Generale o particolare Dove vogliamo siano ambientate le avventure del nostro racconto/gioco? Fino a che punto dobbiamo scendere nel dettaglio nel descrivere ciò che stiamo creando? Tutto sta sul dove, come e perché posizioniamo la telecamera. Supponiamo che voglia scrivere un racconto/avventura per rpg il cui protagonista è rinchiuso in una segreta del castello e non esce mai da quelle quattro mura, se non per interrogatori e un giro di torture. In questo caso non è necessario descrivere le varietà di piante medicamentose del sud del continente, a meno che il personaggio non sia un erborista e proprio non possa fare a meno di pensare all'argomento. Quello che invece devo sapere, prima ancora di iniziare a scrivere la prima parola del racconto: 1) Perché il personaggio è in cella. Quale legge ha violato? 2) Chi è il proprietario del castello? Per quale motivo tortura i suoi prigionieri? 3) Chi abita il castello? Quali sono i personaggi che incontrerà il protagonista? Quali caratteri distintivi hanno? Perché si comportano in un dato modo? Per via della cultura del popolo cui appartiene? del ceto sociale? della religione? 4) Come è fatto il castello? Quali zone il protagonista non vedrà mai? Come caratterizzare quelle che visiterà? Se il personaggio non lascerà mai il castello, queste domande sono sufficienti per rispondere alle esigenze di narrazione. Tutti gli elementi che sono stabiliti devono necessariamente emergere durante la narrazione? Assolutamente no, ma se le risposte sono chiare in testa, non trasparirà quel senso di: "Mi sa che non ha idea di dove andare a parare" da parte del giocatore/lettore, con relativa perdita di sospensione di incredulità. E questo non lo vogliamo. Certo, non possiamo aver pensato a tutto, e qualche particolare, durante la scrittura/sessione di gioco, necessiterà una risposta immediata a qualcosa che non avevamo considerato. Niente paura, perché se la cornice e i colori sono pronti e ben definiti, colorare uno spazietto bianco al volo non sarà un problema, se si ragiona su quello che si è già stabilito. Il giorno in cui il personaggio uscirà dal castello (magari è riuscito a scappare), ci preoccuperemo di cosa c'è al di fuori di esso e ci porremo tutte un'altra serie di domande sempre relative al grado di dettaglio che stiamo considerando. Di converso, se stiamo trattando un argomento vasto come una guerra interplanetaria, di sapere se il Maestro Torturatore nel castello di cui sopra ha paura dei ragni ci importa poco. Sospensione dell'incredulità Per sospensione di incredulità si intende: "un particolare carattere semiotico che consiste nella volontà, da parte del lettore o dello spettatore, di sospendere le proprie facoltà critiche allo scopo di ignorare le incongruenze secondarie e godere di un'opera di fantasia." Attenzione, non significa che qualsiasi cosa introdurremo o scriveremo sia lecito o consentito. Significa, semplicemente, che se nel mondo che stiamo creando esistono le fate, chi leggerà/giocherà sarà disposto ad accettarlo fino a che verrà rispettata la coerenza interna della nostra storia. Se decidiamo che nel mondo di Aghuergkvy la magia è roba da prestigiatori che al massimo può essere usata per accendere il fuoco del camino, non possiamo salvare il cattivo di turno dagli Eroi usandola come potentissimo Deus Ex Machina... a meno che il cattivo non sia così cattivo perché ha trovato il modo di rivoluzionare il mondo grazie alla magia. Ma questo dobbiamo dirlo prima, o perdiamo di coerenza interna e infastidiamo il giocatore/lettore, che si sente preso in giro. E se qualcuno si sente preso in giro, non vorrà più avere a che fare con noi. Plausibilità Intimamente connessa con il punto precedente, va rispettata anch'essa nella misura di coerenza interna di ciò che stiamo creando. Tutto ciò che non descriviamo esplicitamente come "anomalo" rispetto alla realtà che ci circonda (es. su Agoogdjmc esistono le fate), quindi, verrà automaticamente e inconsapevolmente associato da chi gioca/legge, come comparabile alla realtà "reale". Esempio: Se non ho mai detto o scritto che gli uomini di Egtjsn sono fatti della materia delle palle pazze, non posso lamentarmi se mi prendono in giro quando dico che dopo una caduta di venti mentri rimbalzano via come se niente fosse. Certo, bisogna spiegare anche perché certi accadimenti si verificano, dando una risposta che sia, se non assolutamente realistica e/o scientifica, quantomeno plausibile. Non bisogna MAI e poi MAI usare le seguenti frasi per giustificare una propria idea: - Perché sì - Perché è magia - Perché è Fantasy/Fantascienza - Perché è intrinsecamente buono/cattivo/santo/bastardo La traduzione di queste in italiano corrente è una e una sola: - Non ne ho la più pallida idea E si tornerebbe al discorso sulle prese in giro (e ammettiamolo, li staremmo prendendo in giro per davvero). Qual è il rimedio per ciò che non riusciamo a spiegare? Quello già descritto: documentarsi. O lasciar perdere. Non ambientate un racconto su un aereo se non ci siete mai saliti o non avete idea di come sia fatto dentro. Non ambientate un'avventura su un aereo se non sapete dire perché o come, nel mondo che avete creato, ci sia un aereo. Per ora mi fermo qui, ma suppongo che tutti abbiano qualcosa da dire su tutto.
  22. Un giorno ho scritto sta roba, dicendomi che sarebbe stato bello scrivere un bel racconto ambientato nell'universo della Rowling ma in periodi storici molto diversi. In particolare avevo l'idea di ambientarlo nel medioevo, diciamo intorno al 1100 probabilmente (ma tanto nn ho mai approfondito la cosa). Le poche righe che avevo buttato giu mi piacevano, quindi le posto, anche se è inutile :D L'apprendista Baston camminava lentamente, lasciando dietro di se nel fango le chiare orme degli stivali che portava. Accanto a lui si trascinava stancamente un piccolo mulo carico all'inverosimile di ogni sorta di sacco che fosse stato possibile riempire. Il mulo affondava letteralmente con gli zoccoli nella terra resa pastosa dall'acqua piovana, sollevando spesso schizzi di melma che inzozzavano il lungo mantello viola del suo padrone, ma questi non sembrava minimamente interessato alla cosa. Anzi, con il capo chino in avanti e il cappuccio calato a coprire quasi tutto il volto Baston sembrava più uno di quei personaggi facenti parte degli ordini regolari della chiesa che in tempi remoti vagavano per il mondo. In effetti, aveva molto in comune con i monaci. Anche egli viveva una vita appartata, anche egli considerava estranei tutta la gente che non era come lui, anche egli faceva spesso uso di amuleti. Però Baston non era un monaco: Baston era un mago. Oh beh certo, non un grande mago, non uno di quelli di cui narrano le grandi storie, i canti dei bardi come quelli nella raccolta di Flauter di Roccabruna o di Sergio delle Arpe, insomma, era un mago normale, se non fosse stato per un'abilità innata che si portava dietro da quando era nato. Era un inventore, e credete a me, un inventore come Dio comanda. Non si vedono spesso dei maghi girovagare per il mondo dei babbani, anche se un tempo riuscivano a passare più inosservati di quanto non facciano ora, ma in ogni caso di maghi inventori se ne vedono veramente pochi, o ancora meglio, nessuno. Tra le varie invenzioni di Baston Redcarpenter si possono annoverare: il mulino a rotazione invertita, la forchetta a 5 punte, detta anche forchetta d'assalto (Baston era molto orgoglioso di questo nome), quattro o cinque tipologie di armadi a chiusura ermetica, magica e non, la bacchetta invisibile, i trucchi sigillanti.

FORUM ITALIANO DI HEROQUEST

Il Forum Italiano di HeroQuest è gestito dalla redazione Heroquestgame.com, online dal 1999. Le risorse che troverai qui sono tutte gratuite, nella maggior parte dei casi in italiano e se stavi cercando un posto per far rivivere la tua passione per HeroQuest, la tua ricerca è terminata. Benvenuto nel mondo dei dungeon da liberare, delle missioni da compiere ai confini del conosciuto, delle armi da forgiare, dei misteri da svelare.
Benvenuto nel mondo di HeroQuest.

HeroQuest è un marchio della Hasbro - Games Workshop Inc. - Tutti i diritti sono riservati. Questo sito non intende ledere in modo diretto o indiretto diritti di copyright legati alla proprietà del marchio ma esiste esclusivamente per lo scopo di continuare a diffondere la conoscenza del gioco e delle sue espansioni. 

HeroQuest is a trademark of the Hasbro - Games Workshop Inc. - All rights reserved. This site doesn't intend to injure in direct or indirect way copyrights to the ownership of the trademark but it exclusively exists for the purpose to keep on spreading the knowledge of the game and its expansions.  

Facebook

×

Informazione importante

Navigando sul Forum ne accetto i Terms of Use