Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'recensione'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Inizia da qui
    • Il grimorio
    • Nuovi arrivati
    • Guide e F.A.Q.
    • Supporto online
  • HeroquestWorld
    • Il materiale originale
    • Regole e regolamenti
    • Heroquest Universe
    • HeroQuest Game System - Avalon Hill
    • Heroquest 25th
    • Software
    • Quattro chiacchiere
  • HeroquestForge - Progetti in corso
    • Idee per nuove regole
    • Idee per nuovi quest
    • Idee per nuove risorse
    • Guide e templates
    • Idee per materiale Extra e Templates
    • Idee per nuove traduzioni
    • Cimitero
  • HeroquestForge - Progetti completati
    • Nuove Regole e Reboot
    • Quest e Questpack
    • Risorse di gioco
    • Manuals
    • Extra e Templates
    • Traduzioni
  • Epic Quest
    • Discussions about Epic Quest
    • Download Epic Quest
  • La comunità degli Heroquesters
    • Cerca giocatori in Italia
    • Sondaggi
    • Heroquest Photostory
    • Mercatino Heroquest
    • Mercatino altri giochi
    • Eventi
    • Enigmi
  • Concorsi e tornei
    • Quest Competition 2019
    • Paint Competition 2019
    • Le edizioni passate
    • Others
  • Starquest - Space Crusade
    • Regole
    • Risorse
    • Libri di Missioni
    • Altre discussioni su Starquest
    • Download
  • Warhammer Quest
    • Regole
    • Risorse
    • Traduzioni
    • Altre discussioni su Warhammer Quest
    • Download
  • Pittura
    • Proposte
    • Tecnica
    • Materiali e attrezzature
    • Tutorial
    • 3D
  • Modeling
    • Proposte
    • Materiali e attrezzature
    • Tutorial
    • HeroQuest miniatures
    • Miniatures
    • 3D
    • Repair, Maintenance and Restoration
  • Mondo Fantasy
    • Letteratura
    • Cinema
    • Videogames
  • Rigorosamente Off-Topic
    • Internet e computer
    • Cinema Musica e TV
    • General Off Topic
    • Vassal

Categories

  • HeroquestWorld
    • Set base
    • Kellar's Keep
    • Against the Ogre Horde
    • Wizards of Morcar
    • Elf Quest
    • Le nuove imprese
    • Advanced Heroquest
    • Terror in the Dark
    • Adventure Design Kit
    • Heroquest Print&Play
    • [Secret Door]
  • HeroquestForge
    • Nuove Regole e Reboot
    • Quest e questpacks
    • Risorse di gioco
    • Guide
    • Extra
    • Template
  • Epic Quest
  • Altri Boardgames
    • Starquest - Space Crusade
    • Warhammer Quest
  • Heroquest videogames
  • Software utili

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Sito internet

Found 25 results

  1. Titolo: I Giardini della Luna Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: La Caduta di Malazan Vol. I Autore: Steven Erikson Anno di prima pubblicazione: ? Pagine: 602 Editore: Armenia Collana di pubblicazione dell’editore: Pubblicato dall'Armenia a 18,00 euro nel 2004. Recensione/Riassunto: "Un diffuso malcontento regna nell'Impero di Malazan, teatro di un'estenuante guerra e di cruente lotte intestine. Persino le legioni imperiali, sottoposte a continui massacri, desiderano ardentemente una tregua. Ma il dominio dell'imperatrice Laseen, sostenuta dai suoi temibili sicari, rimane assoluto e incontrastato, e i suoi eserciti continuano la conquista delle città ancora libere dal giogo imperiale. E proprio quando sembra vicina la capitolazione dell'ultima città a resistere, si mettono in moto poteri oscuri al di là di ogni immaginazione e gli dei stessi dovranno schierarsi nell'imminente lotta." Titolo: La dimora Fantasma Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: La Caduta di Malazan Vol. II Autore: Steven Erikson Anno di prima pubblicazione: ? Pagine: 791 Editore: Armenia Collana di pubblicazione dell’editore: Pubblicato dall'Armenia a 18,90 euro nel 2005. Recensione/Riassunto: Nel vasto dominio delle Sette Città, nel Deserto Santo di Raraku, la veggente Sha'ik e i suoi seguaci si preparano ad affrontare l'insurrezione da lungo tempo predetta con il nome di Vortice di Vento. Questa tempesta, che non conosce precedenti in quanto a proporzioni e a furore, trascinerà l'Impero di Malazan nel conflitto più sanguinoso che abbia mai conosciuto, forgiando il destino di molti e dando origine a imperiture leggende... Sullo sfondo di una terra buia e desolata, sconvolta dalla guerra e da inesplicabili magie un romanzo di guerra intrighi e tradimenti. Poi in questi due anni ci sono stati altri 2 capitoli..."La dimora fantasma" e "Memorie di ghiaccio"! Qualcuno di voi lo ha mai letto? :(
  2. Titolo: Il Ciclo del Nuovo Sole Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: Il Ciclo del Nuovo Sole Autore: Gene Wolfe Anno di prima pubblicazione: 1980/1987 Pagine: ? Editore: Nord Collana di pubblicazione dell’editore: Tutti e 5 i romanzi che compongono la saga sono stati pubblicati nella collana narrativa Nord. Oramai sono fuori catalogo, difficili da reperire. NOTA BENE: Il ciclo è composto da 5 romanzi. Qui di seguito i titoli dei romanzi che compongono la saga e il loro anno di prima pubblicazione. 1. L'Ombra del torturatore - 1980 2. L'artiglio del conciliatore - 1981 3. La spada del littore - 1982 4. La cittadella dell'Autarca - 1983 5. Urth del Nuovo sole - 1987 Recensione/Riassunto: Tra i molti cicli del fantasy che pullulano la letteratura moderna, quello scritto da Gene Wolfe si colloca, insieme a quelli di Raymond E. Feist, tra quelli che fanno la differenza, tra coloro he scrivono fantasy per assenza di capacità o ispirazione in altre direzioni, quelli che lo fanno per operazione commerciale, e quelli che lo sanno fare. La storia inizia narrandoci di Severian, capitano degli apprendisti torturatori della gilda dei torturatori di Nessus, una congrega di boia e persecutori che insegna i suoi segreti solo ai figli delle proprie vittimeavendo povato compassione per una donna di nome Thecla, e avendole fornito un pugnale per evitare l'esecuzione suicidandosi, Severian viene esiliato dalla gilda, e spedito a diventare il littore di una lontana città del nord, ma prima di partire gli vengono consegnate la spada d'apprendista Terminus Est, e il suo mantello più scuro della notte.Nelle prime fasi del suo viaggio il protagonista incontra il dottor Talos e Baldander, che sono i capi commedianti di un gruppo di attori che si appresta a mettere in scena un dramma chiamato Il Nuovo Sole.Severian momentaneamente non interessato a recitare nella compagnia si aggira per i sobborghi ed entrato in un negozio d'abiti dove viene importunato dal padrone del locale che vuole a tutti i costi acquistare Terminus Est., quindi sulla soglia appare una soldatessa, di nome Agia, che costringe a risolve la disputa tramite l'utilizzo degli avern, fiori dai poteri mortali.Per aiutare Severian, che nulla sa di questi duelli, lo addestra, innanzitutto in velocità, facendo una gara con le bigh, la quale finisce con il nostro che si schianta dentro un vecchio edificio contenente un altare.che custodiva un'antica reliquia, l'artiglio del conciliatore.Dopo la pessima avventura, Agia conduce Severian ai giardini botanici dove vengono cresciuti gli avern, ma i due si perdono, giungendo così ai giardini dell'eterno riposo, un cimitero acquatico.Cercando un modo di tornare verso l'uscita, Severian scivola nel lago degli uccelli e perde Terminus Est, cerca di riprenderla, ma prima che si metta male per lui, viene tratto in salvo da una donna di nome Dorcas, una giovane dalla poca memoria.Infine i tre trovano passaggio sulla gondola vagante di Hildegrin, un vecchio conosciente di Severian, e passando accanto ad una sponda, raccolgono anche il fiore per il duello.Ai campi Sanguinari si svolge la sfida, la quale parte bene, finchè il nostro non viene colpito a tradimento da un'altra arma del suo avversario, e muore, ma caduto in terra si rialza, terrorizzando il suo avversario che fugge impaurito facendo vittime tra la folla astante per aprirsi la strada, quindi Severian si accascia ancora e si sveglia il giorno seguente al lazzareto, dove scopre che il suo avversario è stato catturato, e che egli è il fratello di Agia, la quale non è una vera guardia, e che ora Severian dovrà decapitarlo per i suoi crimini.Agia pare scomparsa, e anche un suo amante, un marinaio, la sta cercando.Dopo l'esecuzione Severian mentre girovaga in città insieme a Dorcas, scopre di avere addosso l'artiglio del Conciliatore messogli da qualcuno, e ciò gli fa apparire per miracolo innanzi una cattedrale volante, che svanisce poi nel nulla.Per caso i due incontrano nuovamente il dottor Talos che li invita a recitare nel suo dramma, e assistono anche ll'arrivo di un marinaio di nome Jonas che si innamora di una dlle attrici, Jolenta, ma prima che lo spettacolo possa iniziare, una folla in rivolta erutta dal Portale della Pietà...
  3. Titolo: Kushiel's scion Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: Kushiel's Legacy IV Autore: Jacqueline Carey Anno di prima pubblicazione: 2006 Pagine: 768 Editore: Warner books Recensione/Riassunto: Imriel De la Councel, è il terzo in linea di successione per il trono di Terre d'Ange. La sua discendenza risale nel tempo fino all'angelo rinnegato Kushiel, e in lui il sangue dell'antenato è estremamente forte. Più vicino nel tempo è il discendente diretto di Melisandre, la traditrice esiliata su cui pende la condanna a morte. Ciò dovrebbe renderlo un predestinato a portare nel mondo un miscuglio di vendetta e pietà, sofferenza e saggezza, un'eredità che porta cercare per se stessi e a vedere nell'animo degli altri i desideri più cupi e tenebrosi. Un'eredità che contrasta però con le sofferenze subite nel passato di orfano, gli orrori vissuti mentre era un sacrificio predestinato per l'ascesa a divinità di sacerdote stregone. Per sfuggire ai sui desideri, ai suoi incubi e alle responsabilità di stato Imriel decide di recarsi a Tiberium per studiare alla più famosa università del mondo conosciuto, ma scoprirà che l'eredità del suo sangue è quella di essere votato all'intrigo e attirare a se i guai. Un storia di intrigo maledizioni e morti che possono tornare in vita. Il tono è un po' diverso da quello della prima saga della Carey, un pelino più cupo e con un po' meno pare mentali, rispetto ai tre romanzi precedenti. La reinvenzione del mito e il tono epico delle parti avventurose rimangono il punto forte di questa autrice, la plausibilità storica quando si arriva alla descrizione delle battaglie rimane come al solito un po' carente. Chicca: il riassunto dell'infanzia di Imriel raccontato in questo libro è una storia 10 volte migliore di quella narrata nel terzo romanzo della Carey Note: Aspettatevi molta più magia e meno sadomaso delle serie precedenti In Italia è uscito in due volumi. "Il Trono e la Stirpe" - "Il Trono e il Sangue"
  4. Pregi La lunghezza della saga (12 volumi di oltre 1000 pagine) ha permesso all'autore di fare crescere i personaggi in modo costante e credibile. All'inizio del primo volume sono dei semplici ragazzini di campagna e nel tempo si trasformano in adulti con tratti psicologici ben precisi. Tutto questo avviene senza sbalzi temporali o altro. Una crescita lenta ma costante. Difetti Spesso la parte centrale dei volumi è noiosa e non accade praticamente nulla. Gli eventi importanti si concentrano nella parte iniziale e finale.
  5. Titolo: Perdido street station Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: ? Autore: China Mieville Anno di prima pubblicazione: 2000 Pagine: 744 Editore: Fanucci Editore Collana di pubblicazione dell’editore: Solaria a 18,50 euro nel 2003. Recensione/Riassunto: Dalla seconda di copertina "La metropoli di New Crobuzon si estende al centro di un mondo sbalorditivo. Umani, mutanti e razze arcane si accalcano nell'oscurità fra le ciminiere, lungo fiumi indolenti alimentati da rivoli innaturali, tra fabbriche e fonderie che pulsano nella notte. Per piú di mille anni il Parlamento e la sua brutale milizia hanno governato su una moltitudine di operai e artisti, spie e maghi, ubriachi e prostitute. Ma uno straniero è giunto con le tasche piene d'oro e ha imposto una richiesta inverosimile, scatenando l'incredibile. La città, l'immensa capitale, la sterminata New Crobuzon cade in preda a un terrore sconosciuto: il destino di milioni dipende da un gruppo di emarginati in fuga da legislatori e signori del crimine. Il paesaggio notturno diviene un territorio di caccia, mentre le battaglie infuriano all'ombra di costruzioni immense e bizzarre. Una resa dei conti è prevista nel cuore della città, nello smisurato edificio che si chiama Perdido Street Station. Ormai, per chiunque viva a New Crobuzon, è troppo tardi per fuggire..." Breve scheda del China ad opera del sottoscritto: L'antitolkien per eccellenza! Antropologo mediorientalista e attivista trotzkista, autore dell'indimenticabile "Perdido Street Station" (manifesto del fantasy "adulto" e libero dai triti schemi e luoghi comuni della narrativa fantastica) China fà tabula rasa di Minas Tirith per edificare il nuovo topos dell'immaginario urbano del fantasy. New Crobuzon, assurda, opprimente, soffocante metropoli industriale nelle cui sudicie strade e vicoli brulica una moltitudine disperata di uomini, mutanti, ibridi ed esseri arcani! La scienza lavora braccio a braccio con la magia; nelle fabbriche correzionali folli taumaturghi creano aberrazioni di carne e metallo, esseri rovinati e puniti dall'autorità militare per i crimini piu' disparati. Droghe esoteriche, scienze proibite e sopra tutto la forza del vapore che alimenta presse e calcolatori a micropistoni! New Crobuzon è la londra vittoriana di Dickens sotto l'effetto di acidi! Un giorno arriva in città uno straniero alla ricerca di un sogno proibito, è l'inizio di una valanga di conseguenze che spalancheranno sulla metropoli le porte dell'incubo...e che incubo!!!
  6. Titolo: Il Nome del Vento Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: The Kingkiller Chronicle trilogy - Primo Volume Autore: Patrick Rothfuss Anno: 2007 Pagine: 852 Editore: Fanucci Editore Collana di pubblicazione dell’editore: Collezione Immaginario Fantasy a 22,00 euro nel febbraio 2008. Recensione/Riassunto: “La Pietra Miliare, una locanda come tante, nasconde un incredibile segreto. L’uomo che la gestisce, Kote, non è davvero il mite individuo che i suoi avventori conoscono. Sotto le sue umili spoglie si cela Kvothe, l’eroe che ha fatto nascere centinaia di leggende. Il locandiere ha attirato su di sé l’attenzione di uno storico, che dopo un lungo viaggio non privo di pericoli e avventure riesce a raggiungerlo e convincerlo a narrare la sua vera storia. Il nostro eroe muove i suoi primi passi a bordo dei carri degli Edema Ruh, un popolo di attori, musicisti e saltimbanchi itineranti che, nonostante le malevole credenze popolari, si rifanno a ideali nobili e tengono in gran conto arte e cultura. Kvothe riceve i primi insegnamenti dall’arcanista Abenthy, e viene poi ammesso all’Accademia, culla del sapere e della conoscenza. Qui egli apprenderà diverse discipline, stringerà salde amicizie e sentirà i primi palpiti dell’amore, ma dovrà anche fare i conti con l’ostilità di alcuni maestri, l’invidia di altri studenti e l'assoluta povertà; vivrà esperienze rischiose e incredibili che lo aiuteranno a maturare e lo porteranno a diventare il potentissimo mago, l’abile ladro, il maestro di musica e lo spietato assassino di cui parlano le leggende.” Piccola nota sull'autore: Patrick Rothfuss, nato nel Wisconsin nel 1973, ha studiato ingegneria chimica per poi decidere di dedicarsi agli studi di psicologia clinica. Nel 2002 ha vinto il concorso Writers of the Future con il racconto The Road to Levinshir, estratto dal romanzo The Song of Flame and Thunder, fino ad allora rifiutato da diversi editori. Dall’opera è stato poi estratto il romanzo Il nome del vento, che è stato pubblicato negli Stati Uniti nel marzo del 2007, ed è stato accolto da un enorme successo. LINK per saperne di più: http://www.sonicbands.it/fantasy/75155-patrick-rothfuss.html http://www.fantasymagazine.it/argomenti/patrick+rothfuss/ Quasi tutti i siti inerenti all’autore sono in inglese, questo perché Il Nome del vento è stato il suo romanzo di esordio della Trilogia “The Kingkiller Chronicle” che ha già avuto un enorme successo al di là dell’Atlantico (negli States) mentre qui è stato appena conosciuto e pubblicato dalla Fanucci. Ma sono sicuro che in poco tempo farà parlar di sé anche qui in Italia.
  7. Mi è capitato questo libro... qualcuno sa com'è?
  8. Titolo: Il passaggio di smeraldo Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: Dark Sun, La pentalogia del prisma Autore: Tory Denning Anno di prima pubblicazione: 1991 Pagine: 255 Editore: Armenia Collana di pubblicazione dell’editore: Armenia fantasy a 13,00 Euro nel 2004. Recensione/Riassunto: “Per uccidere un drago basterebbe infilzargli una lancia nel cuore se non che: ci vuole una lancia che è stata preparata un halfling che ha il compito di donarla ad una sola persona (aggiungiamo che gli halfling sono antropofagi e vediamo chi va a chiederla in prestito) ci vuole un guerriero che possa lanciarla ci vuole un mago che possa guidare l’arma direttamente contro il bersaglio ci vuole un bastone che dia abbastanza potere al mago ci vuole un maestro delle arti psichiche che possa distruggere le difese magiche del drago ci vuole un cospiratore che permetta di aggirare i guardiani e i servitori serve molta fortuna Sebbene sia un romanzo della serie di AD&D anni novanta, non aspettatevi i soliti eroi puri, senza macchia e senza paura, che hanno a mente il bene supremo, poichè Athas è un mondo post apocalittico dove la civiltà è crollata e la vita è dura anche per chi combatte con le unghie e con i denti. ” Giudizio personale Lo stile dell'autore non mi soddisfa a pieno perchè a volte fa tagli torppo marcati da una scena all'altra, inoltre per capire il romanzo bisogna almeno in parte conoscere il mondo del sole nero. Anche se per chiare ragioni commerciali il libro è stato scritto come un romanzo "per tutti" si individuano sotto alcune idee di fondo abbastanza inusuali che rendono la lettura anche piacevole e resta al sensazione che sullo sfondo vi sia un quadro a tinte molto più fosche di quello percepito dai personaggi, elemento che non è male. Comunque erano bei tempi quelli in cui si riusciva a raccontare una storia avvincente in sole 200-300 creando eventi a senso compiuto.
  9. Titolo: Le cinque stirpi Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: Ciclo della Terra Nascosta Vol. 1 Autore: Markus Heitz Anno di prima pubblicazione: 2003 Pagine: 640 Editore: Editrice Nord Collana di pubblicazione dell’editore: Narrativa fantastica a 19,90 euro nel maggio 2006. Recensione/Riassunto: Il libro ideale per Ghar e Thorin perchè qui si parla di....nani!!!!Le 5 stirpi in effetti sono proprio quelle dei nani che difendono la mitica terra nascosta abitata anche da uomini ed elfi.Il male composto da mezzorchi,orchi e albi(leggi elfi oscuri) cominciano un guerra d'invasione del pacifico regno attraverso 5 portali magici difesi proprio dai vari clan nanici.Ma a quanto pare la salvezza di tutte le terre è affidata a un singolo nano,allevato per strana combinazione dagli uomini,Tungdil,che non ha mai visto i nani in vita sua!!! Il libro scorre bene ed è il primo di una trilogia.Uniche pecche alcuni errori di traduzione(il libro originale è in tedesco) ,alcune imprecisioni temporali dell'autore e una poco dettagliata descrizione delle terre nascoste(voto 2 alla cartina nel libro).Nel complesso si legge bene e scorre ancora meglio... Un fantasy adatto a chi ama i nani,un pò meno ai fanatici di elfi e magia estrema....
  10. Titolo: Il Guardiano degli Innocenti Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: Il Ciclo de' L'eretico (The Witcher) - Libro Primo Autore: Andrzej Sapkowski Anno di prima pubblicazione: 1993 Pagine: 370 Editore: Editrice Nord Collana di pubblicazione dell’editore: Narrativa Nord a 18,00 Euro nel maggio 2010. Recensione/Riassunto: “Geralt è uno strigo, un individuo più forte e resistente di qualsiasi essere umano, che si guadagna da vivere uccidendo quelle creature che sgomentano anche i più audaci: demoni, orchi, elfi malvagi… Strappato alla sua famiglia quand’era soltanto un bambino, Geralt è stato sottoposto a un durissimo addestramento, durante il quale gli sono state somministrate erbe e pozioni che lo hanno mutato profondamente. Non esiste guerriero capace di batterlo e le stesse persone che lo assoldano hanno paura di lui. Lo considerano un male necessario, un mercenario da pagare per i suoi servigi e di cui sbarazzarsi il più in fretta possibile. Anche Geralt, però, ha imparato a non fidarsi degli uomini: molti di loro nascondono decisioni spietate sotto la menzogna del bene comune o diffondono ignobili superstizioni per giustificare i loro misfatti. Spesso si rivelano peggiori dei mostri ai quali lui dà la caccia. Proprio come i cavalieri che adesso sono sulle sue tracce: hanno scoperto che Geralt è gravemente ferito e non vogliono perdere l’occasione di eliminarlo una volta per tutte. Per questo lui ha chiesto asilo a Nenneke, sacerdotessa del tempio della dea Melitele e guaritrice eccezionale, nonché l’unica persona che può aiutarlo a ritrovare Yennefer, la bellissima e misteriosa maga che gli ha rubato il cuore….” Piccola nota sull’autore: Andrzej Sapkowski è nato a Łódź, in Polonia, nel 1948. Nonostante gli studi di economia, ha sempre amato raccontare storie e, alla fine degli anni ’80, con la pubblicazione della serie che ha come protagonista Geralt di Rivia, ha ottenuto un travolgente successo prima in patria e poi all’estero, coronato, nel 2007, dall’uscita di The Witcher, il videogioco ispirato ai suoi romanzi. Attualmente è uno degli scrittori fantasy più letti d’Europa e di recente gli è stato conferito il prestigioso David Gemmell Legend Prize, attribuitogli dopo una votazione che ha coinvolto i lettori di 75 Paesi. LINK per saperne di più: http://it.wikipedia.org/wiki/Andrzej_Sapkowski http://www.fantasymagazine.it/libri/11046/the-last-wish/ http://www.fantasyitalia.it/forum/viewtopic.php?t=9456
  11. Titolo: Mistborn: L’Ultimo Impero Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: Ciclo dei Mistborn – Libro Primo Autore: Brandon Sanderson Anno di prima pubblicazione: 2006 Pagine: 692 Editore: Fanucci Editore Collana di pubblicazione dell’editore: Collezione Immaginario Fantasy a 22,00 euro nell’agosto 2009. Recensione/Riassunto: “Da mille anni dal cielo cadevano ceneri e il mondo era arido. Da mille anni uno spietato signore opprimeva le sue genti come un dio onnipotente e spietato. Poi, quando ormai le speranze erano perdute, l’arrivo di uno straniero parve poter cambiare ogni cosa... In una piantagione fuori dalla capitale Luthadel, gli schiavi skaa sono oppressi come in ogni parte dell’Impero. Uno strano schiavo giunto da poco, con delle cicatrici sulle braccia, una notte uccide da solo il signorotto locale e le sue guardie, liberando poi i suoi compagni. Si tratta di Kelsier, un Mistborn, un uomo dagli straordinari poteri magici. A capo dei più potenti allomanti, dotati di abilità simili alle sue, Kelsier insegue il sogno di porre fine al dominio del despota divino; ma nonostante le capacità dei suoi compagni, il suo scopo sembra irraggiungibile, finché un giorno non incontra Vin, una giovane ladruncola skaa specializzata in truffe a danno dei nobili e dei burocrati dell’Impero. La ragazza è stata provata dalla vita al punto che ha giurato a sé stessa che non si fiderà mai più di nessuno. Ma dovrà imparare a credere in Kelsier, se vorrà trovare il modo di dominare i poteri che possiede, e che vanno ben oltre la sua immaginazione...” Piccola nota sull’autore: Nato nel 1975, è autore del romanzo Elantris, che lo ha rivelato a critica e pubblico come una delle maggiori promesse della letteratura fantasy contemporanea. Professore presso la Brigham Young University, ha da poco terminato il dodicesimo volume del ciclo La ruota del Tempo di Robert Jordan dopo la prematura scomparsa dell’autore. LINK per saperne di più: http://www.brandonsanderson.com/ (sito ufficiale in inglese di Brandon Sanderson)
  12. Titolo: La Spada della Verità - Primo Volume Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: La Spada della Verità Vol. 1 Autore: Terry Goodkind Anno di prima pubblicazione: 1994 Pagine: 970 Editore: Fanucci Editore Collana di pubblicazione dell’editore: TIF (Tascabili Immaginario Fanucci) a 9,00 euro nel febbraio 2003. Stampato anche nella collana TIF Extra. NOTA BENE: E’ stato stampato sempre dalla Fanucci Editore in due parti differenti nella collana cartonata Il Libro d’Oro: la prima parte chiamata L’assedio delle Tenebre a 12,91 Euro nel 1998 e la seconda parte chiamata La profezia del Mago a 12,91 Euro nel 1999. La spada della verità Vol. 1 contiene entrambi questi romanzi. Da notare che Goodkind li ha pubblicati insieme in un unico libro come nella versione Tascabile della Fanucci. Recensione/Riassunto: “Le Terre d'Occidente sono in pericolo: i confini magici, eretti da un grande arcimago a difesa della civiltà contro i poteri del male, stanno crollando. Esseri mostruosi provenienti dagli altri Regni compaiono all'improvviso nella foreste, e assieme a loro giunge anche Kahlan Amnell, una fanciulla dotata di misteriosi poteri e inseguita da quattro agguerriti assassini. Richard Cypher, giovane guida che ha da poco perso il padre, interviene coraggiosamente in aiuto della ragazza e con lei si mette alla ricerca del mago che aveva un tempo creato la barriera: è lui l'unico baluardo rimasto a contrastare il malvagio potere di Darken Rahl, , e i suoi propositi di conquista. Questo volume comprende i primi due romanzi del ciclo, L’assedio delle tenebre e La profezia del mago.” Piccola nota sull'autore: Terry Goodkind è nato a Omaha, Nebraska, nel 1949. Pur soffrendo di una rara forma di dislessia Goodkind ha fatto i mestieri piú disparati e stravaganti, coltivando allo stesso tempo la sua passione per la pittura, che lo ha portato a inserire alcuni disegni all'interno dei suoi libri. Nel 1983 si è trasferito nel Maine, dove ha iniziato a creare i personaggi e le trame del ciclo fantasy che lo ha reso celebre in tutto il mondo, La Spada della Verità. Il debutto di Goodkind è stato accolto da uno strepitoso successo, forse senza precedenti nel mondo della fantasy. L'Assedio delle Tenebre, La Profezia del Mago, Il Guardiano delle Tenebre, La Pietra delle Lacrime, La Stirpe dei Fedeli, L'Ordine Imperiale, La profezia della luna rossa e Il Tempio dei Venti sono diventati best-seller internazionali. L'intero ciclo viene pubblicato in Italia in esclusiva dalla Fanucci Editore. LINK per saperne di più: http://it.wikipedia.org/wiki/Terry_Goodkind http://www.fantasymagazine.it/argomenti/terry+goodkind/ http://mentore.wordpress.com/category/fantasy/terry-goodkind/ http://www.terrygoodkind.com/ (Sito ufficiale in Inglese)
  13. Titolo: L'acchiapparatti Autore: Francesco Barbi Pagine: 466 Editore: BCDalai Recensione/Riassunto: " Pochi a Tilos conoscono il nome di Ghescik. Lui è soltanto il becchino, l'ometto gobbo e storpio che vive al cimitero, ai margini del paese. Pochissimi sanno che coltiva una passione insana per la feldspina e gli scritti antichi. Solo lo strambo acchiapparatti gli è amico. Notte fonda. Al sicuro tra le mura della casa-torre diroccata, Zaccaria sta rimproverando uno dei suoi gatti quando qualcuno bussa alla porta. Il becchino si presenta con un libro rilegato in pelle scura, che sostiene di aver vinto grazie a una scommessa con lo speziale. Risale a epoche in cui la magia non era stata ancora messa al bando e sembrerebbe contenere le memorie di un defunto negromante. Ghescik non fa parola dello strano diadema rinvenuto in un sotterraneo della "torre maledetta", ma ha un solo modo per scoprire se certi suoi sospetti sono fondati: far tradurre il libro a Zaccaria che, inspiegabilmente, ha sempre avuto grandi doti come decifratore delle lingue arcane... Inseguiti dagli sgherri dello speziale, becchino e acchiapparatti verranno catapultati nei meandri di una vicenda terribile che non coinvolgerà i soliti eroi, ma una compagine di personaggi inconsueti: un cacciatore di taglie sfigurato, una prostituta dalle molte risorse, un gigante che parla per proverbi sgrammaticati e una schiera di feroci tagliagole. Ma quale legame esiste tra il misterioso diadema e la terrificante creatura rinchiusa da secoli nelle segrete di Giloc? " Piccola nota sull’autore: Francesco Barbi è nato a Pisa nel 1975. Laureato in Scienze Fisiche, è insegnante di matematica e fisica nella scuola superiore. Da sempre inventore e costruttore di storie, scrive per dar voce ai suoi personaggi interni, imbrigliare e condividere le sue “visioni”. Link per saperne di più: http://www.francescobarbi.it/ http://lacchiapparatti.bcdeditore.it/
  14. Titolo: La Mano Sinistra di Dio Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: Fa parte di una trilogia di cui ancora non si sa il nome. Autore: Paul Hoffman Anno di prima pubblicazione: 2010 Pagine: 441 Editore: Editrice Nord Collana di pubblicazione dell’editore: Narrativa Nord a 19,60 Euro nel gennaio 2010. Recensione/Riassunto: “Non lasciatevi ingannare. Si chiama Santuario dei Redentori, quello in cima a Shotover Scarp, ma è un luogo che non dà nessun rifugio e offre ben poca redenzione. Anzitutto è circondato, a perdita d’occhio, da un’arida boscaglia, è avvolto da una perenne coltre di fuliggine ed è così grande che è facilissimo perdersi, proprio come ci si perderebbe in una landa desolata. Poi ci vivono più di diecimila ragazzi, tormentati dalla fame e dal gelo, costretti a pregare e a fare penitenza, stremati da punizioni brutali e da un addestramento sfibrante. E tutto perché i Redentori hanno un disperato bisogno di soldati da mandare in guerra contro gli Antagonisti, contro coloro che non credono in nessun Dio. Una guerra che dura ormai da due secoli. Questa è stata la vita di Cale da quando, dieci anni prima, è stato strappato alla sua famiglia e condotto nel Santuario. Adesso Cale di anni ne ha quattordici: il suo passato è stato cancellato, il suo presente è un inferno e il suo futuro è la morte sul campo di battaglia. La stessa fine di tutti suoi compagni. Però Cale non è come gli altri. Non si lamenta, non rimpiange, non protesta. Il suo sguardo è freddo e spietato, il suo cuore è calmo e risoluto, la sua mente è lucida e determinata. Perché Cale ha un piano. Deve fuggire. Ma non si può sfuggire al destino. Perché, dopo aver abbandonato il Santuario, Cale si ritroverà in un mondo ancora più crudele e pericoloso. Un mondo in cui bisogna combattere con le armi e con l’astuzia. Un mondo che regala l’amore soltanto per strapparlo via. Un mondo in cui amici e nemici hanno lo stesso volto. Un mondo che aspetta e teme colui che forse lo distruggerà: la Mano Sinistra di Dio…” Piccola nota sull’autore: Paul Hoffman ha passato gran parte della sua infanzia in giro per il mondo, assistendo alle spericolate evoluzioni del padre, un pioniere del paracadutismo acrobatico. E' comunque riuscito a laurearsi in Leteratura inglese al New College di Oxford, diventando poi un affermato sceneggiatore cinematografico. La mano sinistra di Dio è uscito in contemporanea mondiale in 20 paesi ed è stato definito dalBookseller «uno degli eventi editoriali dell'anno». LINK per saperne di più: http://www.booksblog.it/post/5588/la-mano-sinistra-di-dio-di-paul-hoffman-nuovo-fantasy-britannico-in-arrivo-a-gennaio-pare-sia-molto-bello http://www.lamanosinistradidio.com/
  15. Titolo: La Legge dei Nove Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: Nessuno Autore: Terry Goodkind Anno di prima pubblicazione: 2009 Pagine: 375 Editore: Fanucci Editore Collana di pubblicazione dell’editore: Gli Aceri a 14,90 Euro nel marzo 2010. Recensione/Riassunto: “Il ventisettesimo compleanno è per il giovane Alexander Rahl, un artista emergente che vive nel Nebraska, un momento cruciale: a quella stessa età, sua madre era stata colta dalla follia. E qualcosa collegato al suo nome, al giorno del suo compleanno e a Jax, la bellissima donna che ha appena salvato rischia di esporlo a una violenza estrema e senza compromessi. Jax gli svela infatti di provenire da una realtà parallela, in cui alcuni malvagi stanno tentando di prendere il controllo, e che lui è l’unico in grado di salvare la sua gente. Laggiù si usa la magia al posto della tecnologia, ma sulla Terra lei è priva dei suoi poteri e può lottare solo affidandosi al suo pugnale, dal quale non si separa mai. Con una cavalcata senza freni in un mondo sospeso tra fantasia e realtà, Terry Goodkind dà vita a un eroe moderno e a un thriller di stampo nuovo, che rivoluziona completamente il genere.” Piccola nota sull’autore: Terry Goodkind è nato a Omaha, Nebraska, nel 1949. Pur soffrendo di una rara forma di dislessia Goodkind ha fatto i mestieri piú disparati e stravaganti, coltivando allo stesso tempo la sua passione per la pittura, che lo ha portato a inserire alcuni disegni all’interno dei suoi libri. Nel 1983 si è trasferito nel Maine, dove ha iniziato a creare i personaggi e le trame del ciclo fantasy che lo ha reso celebre in tutto il mondo, La Spada della Verità. Il debutto di Goodkind è stato accolto da uno strepitoso successo, forse senza precedenti nel mondo della fantasy. L’Assedio delle Tenebre, La Profezia del Mago, Il Guardiano delle Tenebre, La Pietra delle Lacrime, La Stirpe dei Fedeli,L’Ordine Imperiale, La profezia della luna rossa e Il Tempio dei Venti sono diventati best-seller internazionali. L’intero ciclo viene pubblicato in Italia in esclusiva dalla Fanucci Editore. LINK per saperne di più: http://it.wikipedia.org/wiki/Terry_Goodkind (Wikipedia da prendere con le pinze!) http://www.terrygoodkind.com/ (Sito dell’autore in Inglese)
  16. Titolo: Il Destino degli Eldowin Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: Trilogia degli Eldowin - Primo Volume Autore: Laura Iuorio Anno: 2007 Pagine: 372 Editore: Fanucci Editore Collana di pubblicazione dell’editore: Collezione Immaginario Fantasy a 16,50 euro nel novembre 2007. Recensione/Riassunto: “C’è un luogo, nel Varlas, in cui uomini ed elfi convivono pacificamente da secoli. È la grandiosa città stato di Azales, situata ai piedi delle cascate Mah Quad, e dominata dalla leggendaria stirpe elfa degli Eldowin. Ma uno spietato nemico trama nell’ombra per distruggerne il fragile equilibrio e riconquistare nel sangue il potere perduto. Mentre il regno corre incontro all’inevitabile rovina, i favolosi Eldowin si avviano ignari, fra giochi innocenti, balli di corte e sospiri d’amore, verso il loro tragico destino... Molto tempo dopo, una combriccola eterogenea formata da una maga in fuga, un simpatico barbaro, due vampiri, una nana e un giovane contadino intraprende un viaggio avventuroso che la porterà dai confini orientali dell’Argelar, oppresso dall’implacabile Adras l’Oscuro, fino al Varlas, sulle tracce della mitica città perduta, alla scoperta dei suoi meravigliosi tesori e dei suoi inconfessabili segreti.” Piccola nota sull’autore: Laura Iuorio è nata a Cuneo, ma vive a Milano. Laureata in Lingue e letterature straniere moderne, ha scritto numerosi racconti che hanno ottenuto diversi riconoscimenti in concorsi di letteratura fantastica. Ha pubblicato per Fanucci Editore il romanzo Il sicario, di cui sono già in programmazione altri due volumi. LINK per saperne di più: http://www.lauraiuorio.it/ http://www.fantascienza.net/settimo/csr.htm (Su questo link ci sono dei suoi racconti di fantascienza) http://it.wikipedia.org/wiki/Laura_Iuorio http://www.fantascienza.com/magazine/notizie/1173/ http://www.fantasymagazine.it/notizie/8192/
  17. Titolo: Dracula, Il Vampiro Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: Nessuno. Autore: Bram Stoker Anno di prima pubblicazione: 1897 Pagine: 323 Editore: Longanesi & C. Collana di pubblicazione dell’editore: I Libri Pocket di Longanesi & C. nel gennaio del 1966. Recensione/Riassunto: “C’è forse bisogno di dire qualcosa… Chi tra di voi non conosce questo romanzo?! Impossibile che qualcuno non sappia di che si tratta.” Piccola nota sull’autore: Abraham Stoker detto Bram (Clontarf, 8 novembre 1847 – Londra, 20 aprile 1912) è stato uno scrittore irlandese, divenuto celebre come autore di Dracula, uno fra i più conosciuti romanzi gotici del terrore. LINK per saperne di più: http://it.wikipedia.org/wiki/Bram_Stoker http://it.wikipedia.org/wiki/Dracula_(romanzo) Da prendere con le pinze, sono presi da Wikipedia!
  18. Titolo: Il treno degli Dei Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: ? Autore: China Mieville Anno di prima pubblicazione: 2004 Pagine: 621 Editore: Fanucci Editore Collana di pubblicazione dell’editore: Collezione Immaginario Fantasy a 19,00 euro nel 2005. Recensione/Riassunto: Non so piu' che dirvi del China se non che mi ha restituito la voglia di leggere fantasy ! Terzo (e purtroppo finora ultimo) libro ambientato nel mondo di BasLag, Iron Council ha il ritmo di una cavalcata, di una corsa disperata, di una fuga incredibile su un treno che una moltitudine di disperati outsiders chiama casa. Il piu' politicamente impegnato e commovente fra i suoi romanzi e anche il piu'complesso nela struttura narrattiva dove gli eventi si moltiplicano, si incrociano, si sovrappongono sul piano spaziale e temporale verso un finale da infarto ! Amerete Judah Low, l'omosessuale e potentissimo creatore di golem che si muove a cavallo di un gigante d'argilla, vi si rizzeranno i peli delle braccia durante l'epica battaglia fra golem ed elementali, rimarrete col fiato sospeso finchè il Treno non attraverserà la tremenda e mutagena Macchia Cacotopica (dove ogni luogo è tutti i luoghi e dove le leggi della realtà fanno'le bizze), tiferete per Toro il terrorista dalla maschera dorata, vi stupirete della vera identità di quel vecchietto che riempie la città di segni a spirale e quando l'Immensa Bestia evocata dalla stregocrazia di Tesh starà per irrompere dal vuoto frà i mondi udrete il fischio lontano del Treno degli Dei lanciato verso l'eternità ! ...che libro ragazzi, che libro!
  19. Titolo: La ricerca onirica dello sconosciuto Kadath Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: Romanzo Singolo Autore: Howard Phillips Lovecraft Anno di prima pubblicazione: 1927 Pagine: 150 Editore: Newton & Compton Collana di pubblicazione dell’editore: Pubblicato nella collana i Labirinti dalla Newton & Compton nel 2003 a 4,00 euro. Fuori catalogo oramai introvabile. Recensione/Riassunto: Non ci credo neanche se me lo mettete per iscritto che non conoscete Lovecraft ! ...almeno ne avrete sentito parlare...tanto mi basta. Lo so, lo so...quì si parla di romanzi "fantasy" e Lovecraft viene classificato frà gli autori "Horror"...non sopporto le classificazioni fra generi, sono buone per la pubblicità e il mercato ma ci sono autori che proprio non ci stanno dentro. Tra tutti i lavori del solitario di Providence (in realtà un unico grande romanzo e una grande e unica cosmologia da incubo) segnalo questo perchè è quello che piu' si avvicina alle forme e ai temi del "Fantasy". "La ricerca onirica dello sconosciuto Kadath" è una Quest, una ricerca. C'è l'eroe, i mostri, gli alleati inaspettati, i paesaggi fiabeschi sotto l'aurora e i castelli oscuri fra le gole di scure montagne, i viaggi in terre e mari sconosciuti e la meta finale. Mi direte "beh, è il solito polpettone riscaldato!". Lo pensavo anch'io prima di leggere tutti gli altri romanzi di L. (all'epoca non conoscevo H.P.L. e ne intrapresi la lettura per curiosità dopo avere letto Kadath). Kadath è un piccolo gioiello, una gemma perfetta con un prezzo (ma è poi un costo?) inevitabile : la conoscenza e l'amore per l'opera di H.P.Lovecraft. Potete leggerlo così, a digiuno, come feci io e ne accarezzerete solo la superficie , seguirete le avventure picaresche e meravigliose del Viaggiatore nel Mondo del Sogno e vi divertirete come con un qualsiasi romanzo Fantasy. Se non sentirete l'impulso di guardare oltre quella patina semitrasparente lasciate perdere, H.P.L. non fa per voi, amici come prima. Ma se vi lancerete nell'impresa di approfondire ed entrare nel piu' terrificante e nichilista universo che la letteratura abbia mai prodotto, se avrete il coraggio di sbirciare oltre il velo per udire "il raspare di nere ali d'incubo" che furono la maledizione e il dono di Lovecraft per tutta la sua vita, allora tornate su questo libro e la Chiave d'Argento si materializzerà nelle vostre mani : non saranno piu' parole quelle che leggerete ma suoni, odori, luci, sensazioni che filtrano attraverso la finestra che la pagina è diventata e ogni passo sarà il vostro passo, scoprirete che il libro è una dettagliatissima mappa della terra al di la del Muro del Sonno, una terra reale quanto quella in cui ci si trascina ogni giorno, una terra che, da esiliati, chiamerete per sempre casa. NOTA BENE: La prima immagine è della copertina italiana della Newton & Compton mentre la seconda è della versione in madre lingua.
  20. Titolo: Salammbò Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: Romanzo singolo Autore: Gustave Flaubert Anno: 1862 Pagine: 400 Editore: Giunti Editore è tutto spiegato quì http://www.mazzate.com/fuffademia/salambo/ io mi limito a sottoscrivere. in fede, vostro devotissimo B
  21. Spero di fare a Bucky cosa gradita, con questo post. Titolo: The Sandman Autore: Neil Gaiman ai testi, autori vari ai disegni Anno: 1988 - 1996 e altre apparizioni sporadiche Pagine: Tanterrime Editore: DC Comics Collana di pubblicazione dell’editore: Vertigo Riassunto/Recensione: Si fa presto a dire "riassunto", per cui questa è la -Prima Parte- The Sandman è una serie a fumetti il cui primo numero è uscito nel 1988 grazie alla penna di Neil Gaiman ai testi con un alternarsi di vari disegnatori nel corso del tempo. E' durata per 75 albi in una serie regolare e una quantità di speciali e spin-off sempre a opera di Gaiman (in realtà ce ne sono anche altri di altri autori, ma più che altro dedicati al mondo di Morfeo o ai suoi comprimari, non a lui medesimo). Il protagonista è Sandman, l'Uomo dei Sogni, Morfeo, Sogno, Oneiros, e è l'incarnazione e il responsabile dei sogni umani, intesi come quelli che vengono vissuti tra una veglia e l'altra, eppure connesso a Desiderio quando si parla di quelli vissuti a occhi aperti. Nella mitologia ricreata da Gaiman, infatti, Morfeo è uno dei sette fratelli Eterni: non sono propriamente divinità, ma sono personificazioni degli aspetti umani che fanno in modo che il mondo vada come deve andare (come dice Morte a Sogno: "Sei l'esempio più stupido, egocentrico e spaventoso di personificazione antropomorfa che abbia mai visto, in questo o qualsiasi altro piano di esistenza!". Morte stessa si definisce come colei che, quando l'Universo finirà, alzerà le sedie sui tavoli, spegnerà la luce e chiuderà la porta dietro di sè). Gli Eterni sono sette e, nella versione originale, è curioso portino tutti un nome che inizia per D: Death/Morte Delirium/Delirio (prima conosciuta come Delight/Delizia) Despair/Disperazione Destruction/Distruzione Dream/Sogno Desire/Desiderio Destiny/Destino Ognuno di essi è sovrano di un regno e è stato eletto dal creato a responsabile della propria natura. Ad esempio, il regno del sogno è una terra incantata abitata da Sogni e Incubi, in cui Caino e Abele convivono e accudiscono un cucciolo di Gargoyle, dove gli uomini possono risorgere in forma di corvo e le Storie permeano gli ambienti. Partendo dal presupposto che in Sandman il divino esiste finché esiste un essere umano in grado di crederci, gli Eterni si pongono all'esterno di questa legge, essi sono a prescindere (sebbene alle volte gli uomini li abbiano riconosciuti come divinità, durante il corso della storia), in quanto incarnazioni. Proprio in virtù di questo sono anche tremendamente umane: persino Sogno, così distaccato da sembrare alieno, caccia Nada all'inferno perché il suo orgoglio si è sentito ferito da un amore rifiutato. Gaiman pesca dai miti internazionali senza predilezione alcuna (da quelli greci a quelli africani e nordici, cristiani, musulmani, buddisti e solo lui ricorda quali siano tutti) e li riunisce in un unico mondo fantastico senza che si avverta alcuna forzatura o senso di pout pourri: la cosmogonia più completa, allegorica e coerente che abbia mai incontrato. Tutti questi elementi si intersecano con il mondo reale, che sarebbe meglio definire "percepibile" dal comune essere umano (sebbene siano miti o divinità, non vuol dire affatto che non esistano), con cui interagiscono creando vicende che nel complesso portano una quantità di tematiche talmente variegata e complessa da rendere Gaiman geniale per il modo semplice e scorrevole con cui viene esposta. Morfeo, in sostanza, è solo uno dei protagonisti: in alcune storie neanche appare, se non con un cameo, in altre è il motore degli eventi o l'oggetto inamovibile davanti al quale devono fermarsi. In Sandman è la storia narrata la protagonista. Non per questo, però, Gaiman si è creato un pretesto per imbastire una serie di episodi a sè stanti senza nessun collegamento. Anzi, le vicende del fumetto si dipanano inesorabilmente tra il primo e il settantacinquesimo numero, al punto che si può ravvisare un Sogno diverso (quasi "cresciuto", nonostante i miliardi di anni) leggendo singolarmente questi due albi. Anche perché... vabbè farei spoiler e basta, così. Le tematiche affrontate, dicevo, sono tantissime e potenzialmente infinite, tutte basate su riflessioni sulla condizione umana e tutto ciò che essa comporta. Tutte affrontate con una poesia (talora dolcissima, alle volte cruda e dura) che hanno valso a Gaiman il premio World Fantasy Award quale miglior racconto con "Sogno di una Notte di Mezza Estate" (ignobile come dopo questa assegnazione le regole del premio siano state cambiate perché nessun fumetto possa più vincerlo) e una quantità di Eisner Awards che non è neanche il caso di elencare. Oltre a un grande successo di critica e pubblico, ovviamente. -Fine Prima Parte-
  22. Titolo: La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: Romanzo singolo Autrice: Audrey Niffenegger Anno di prima pubblicazione: 2003 Pagine: 503 Editore: Mondadori Collana di pubblicazione dell’editore: Oscar Bestsellers a 9,40 euro nel 2006. Recensione/Riassunto: Clare,giovane artista ventenne incontra Henry bibliotecario ventisettenne:si innamorano,comprano casa,si sposano e forse avranno anche un figlio.... Fin qui tutto sembra una storia normale d'amore come tante al mondo se non fosse che Clare ha già comosciuto Henry quando lei aveva 14 anni e lui ne aveva quasi 38.Come è stato possibile? Forse perchè Henry è il primo uomo al mondo a soffrire di cronoalterazione una strana malattia genetica che sposta le persone sottoposte a forti stress emotivi nel tempo e nello spazio.Così Henry conosce già il suo futuro.E soprattutto ha visto il passato.... Si può convivere con chi conosce già i propri destini? Secondo l'autrice sì!Infatti il loro amore sfiderà le leggi del tempo e riuscirà ad andare oltre..... Brad pitt ha comprato i diritti del libro e non ne è esclusa una versione cinematografica a breve.Ovviamente però ne consiglio la lettura anche perchè certi approfondimenti sui vari personaggi andrebbero persi sul grande schermo... Lo straconsiglio a tutti.E' molto toccante.
  23. Titolo: La Storia Infinita Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: Romanzo singolo fantasy Autore: Michael Ende Anno: 1979 Pagine: 436 Editore: TeaDue Collana di pubblicazione dell’editore: Tascabili Editori Associati a 8,00 euro nel giugno 2004. E' stato pubblicato anche da altre case editrici in edizione cartonata, ma il prezzo naturalmente è più che raddoppiato. Recensione/Riassunto: "Questo, ecco, proprio questo era ciò che lui aveva sognato tanto spesso e che aveva sempre desiderato: una storia che non dovesse mai avere fine. Il libro di tutti i libri." Piccola nota sull'autore: Michael Ende (Garmisch 1929 - Stoccarda 1995), figlio del pittore surrelista Edgar, ha lavorato a lungo nel mondo dello spettacolo in veste di critico, attore e regista di teatro. Con "La Storia Infinita" ha ottenuto un immenso successo internazionale. Tra le sue altre opere si ricordano: Lo specchio nello specchio, La prigione della libertà, La notte dei desideri, Momo, Le Avventure di Jim Bottone e Il Segreto di Lena. Link per saperne di più: http://it.wikipedia.org/wiki/Michael_Ende http://it.wikipedia.org/wiki/La_storia_infinita_(romanzo) http://www.girodivite.it/antenati/xx3sec/_ende.htm http://www.fantasymagazine.it/argomenti/michael+ende/
  24. Titolo: Acque Oscure Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: Ciclo di Eymerich Autore: Valerio Evangelisti Anno di prima pubblicazione: 2009 Pagine: 150 Editore: Epix Recensione/Riassunto: Questo minilibro dal prezzo simbolico di 5 euro è uscito solo nel circuito edicole quindi non lo troverete in libreria ma dovete richiederlo al vostro edicolante di fiducia. Detto ciò in questa raccolta di racconti Valerio chiude finalmente il cerchio aperto oltre 10 anni fa col libro L'inquisitore Eymerich.Infatti vengono rivelati i segreti per cui attraverso un semplice gesto quale lo schiacciare un fiore si possa distruggere un'intera città a distanza di secoli.In questi brevi racconti tutta la teoria del caos (ricordate lo scienziato in Jurassic Park?"A Pechino una farfalla sbatte le ali e a Los Angeles tira il terremoto") viene a galla passando da eminenti bocche quali il Petrarca ma anche Altichiero,artista della Sala dei giganti di Padova. Oltre al "buon" Eymerich incontreremo anche Dan Brown,Chuck Palanhiuk,lo scienziato Frullifer e il mercenario Dacosta(qui nella sua ultima apparizione?) oltre a nuovi personaggi e altri già incontrati nei precedenti libri.Finalmente Evangelisti spiega con parole comprensibili la sua teoria sulle interferenze spazio-temporali che l'inquisitore provoca e come esse siano (realmente o no?) possibili.... A lettura ultimata resta qualcosa nella nostra mente:pensateci due volte prima di spezzare un vegetale,ucciedere un animale o rompere un minerale!Le ripercussioni potrebbero essere disastrose!! Comunque il cerchio si è chiuso davvero o è solo l'inizio di una spirale di nuovi racconti?
  25. Titolo: Mirrormask - La mascheraspecchio Nome Saga/Ciclo di cui fa parte: Romanzo singolo fantasy Autore: Neil Gaiman Anno di prima pubblicazione: 2005 Pagine: 78 Editore: Mondadori Collana di pubblicazione dell’editore: Pubblicato da Mondadori a 16,00 euro nel 2006. Recensione/Riassunto: Helena cresciuta in un circo, ma ora che ha quindici anni sente che è arrivato il momento di affrontare la vita reale. È una scelta difficile, così come è difficile svegliarsi da uno strano sogno: Helena rischia di rimanere intrappolata in un reame in cui tutto può accadere, tra libri volanti, sfingi beffarde, giocolieri pieni di sorprese e nubi che inceneriscono con la propria ombra. Bisogna trovare la Maschera-Specchio prima che sia troppo tardi, ma dove cercarla? Quando perdi una cosa molto probabilmente è lí che ti sta guardando...

FORUM ITALIANO DI HEROQUEST

Il Forum Italiano di HeroQuest è gestito dalla redazione Heroquestgame.com, online dal 1999. Le risorse che troverai qui sono tutte gratuite, nella maggior parte dei casi in italiano e se stavi cercando un posto per far rivivere la tua passione per HeroQuest, la tua ricerca è terminata. Benvenuto nel mondo dei dungeon da liberare, delle missioni da compiere ai confini del conosciuto, delle armi da forgiare, dei misteri da svelare.
Benvenuto nel mondo di HeroQuest.

HeroQuest è un marchio della Hasbro - Games Workshop Inc. - Tutti i diritti sono riservati. Questo sito non intende ledere in modo diretto o indiretto diritti di copyright legati alla proprietà del marchio ma esiste esclusivamente per lo scopo di continuare a diffondere la conoscenza del gioco e delle sue espansioni. 

HeroQuest is a trademark of the Hasbro - Games Workshop Inc. - All rights reserved. This site doesn't intend to injure in direct or indirect way copyrights to the ownership of the trademark but it exclusively exists for the purpose to keep on spreading the knowledge of the game and its expansions.  

Facebook

×
×
  • Create New...

Important Information

By browsing this site I accept the Terms of Use.