Vai al contenuto

Quest e questpacks

Quest singole, mini e Quest Pack per Heroquest

88 files

  1. Dwarf Quest Pack

    Creata seguendo il filone di Frozen Horror e Mage of the Mirror, La Tana del Drago include diversi nuovi miglioramenti per il Nano. Tre Imprese in Solitaria sono incluse assieme a 5 Imprese di Gruppo ed 1 Impresa Doppia. Sono incluse tutte le carte speciali ed i tasselli! Questa Espansione richiede però un Drago (si raccomanda il Drago di D&D L'Inverno Eterno), Arcieri del Caos (gli Arcieri del Caos di Battle Master vanno bene) e Nani del Caos.
    Sito Ufficiale della fonte - Ye Old Inn - Link
    Pdf Originale - Dwrf Quest Pack - Dragon's Lair - Link
    Autore - Chaos Orc
    Traduzione/Restyle - Cleps
     
     

    200 downloads

    Aggiornato

  2. Il Santuario

    Questpack basato sulla serie manga "I Cavalieri dello Zodiaco"
     
    Nelle terre di Godmorgorn, nuove e potenti forze malvagie stanno avendo la meglio, causando vittime e disastri di dimensioni sempre maggiori. La popolazione del luogo resiste ancora, vivendo in piccoli insediamenti nascosti, ma sembra non poter far nulla contro i cataclismi malefici e le scorribande degli scagnozzi delle forze oscure.
     
    Un'antica leggenda, però, narra che nei momenti di maggior crisi, sorge a difesa dell'umanità una schiera di eroi, difensori della giustizia, dotati di brillanti armature. Ma esse non hanno un valore assoluto, sono potenti solo se chi le indossa non dubita ed è sicuro della propria forza. Nonostante ciò il buio malvagio sta avendo la meglio e molti cavalieri sono morti a causa dell’oscurità. Si è sempre creduto che esistesse una
    sola sacra armatura, quella di Sagitter, a difesa dei più deboli, ma le armature d'oro sono dodici. E il Grande Sacerdote se ne vuole impossessare allo scopo di scatenare contro di noi la furia dei cavalieri a lui devoti. Per questo motivo ho deciso di aiutare quelle popolazioni e di inviarvi in battaglia. In quei luoghi sono in atto forze cosmiche terribili. Il Grande Sacerdote ha stretto un patto malvagio con le forze del Caos e brama desideri di conquista e distruzione.
     
     
     





    179 downloads

    Aggiornato

  3. Il Golem

    Siete stati convocati dal principe Albrecht Raben, nel suo castello di Averheim.
    “Cari eroi, vi ho convocati perché vi siete recentemente distinti nelle battaglie locali, e perché la maggior parte dei miei uomini sono attualmente impiegati al fronte nell’allestimento della battaglia contro il Chaos.
     
    Infatti, nelle ultime settimane le popolazioni di pelleverde e gli eserciti del caos si sono uniti nei pressi del Passo di Cane Pazzo. Le nostre forze unite a quelle dei nani forse non saranno sufficienti a fermarli.
    Per tale ragione, abbiamo bisogno di un’arma segreta che ci aiuti a vincere l’imminente serie di battaglie. Quest’arma è in fase di costruzione delle fucine e nei laboratori del caos: si tratta di un potentissimo golem di bronzo.
    Il corpo di questa grande creatura è custodito nella fornace vulcanica vicino al passo di cane pazzo, una struttura rubata ai nani dai goblin anni or sono. Tale golem è così potente che il suo controllo ci permetterebbe di rovesciare le sorti della battaglia.
     
    Ma il golem è incompleto, e se vogliamo attivarlo è necessario recuperare i suoi componenti e trasportarli alla fornace.
    È per questo che vi ho convocati: sappiamo dove l’esercito del caos fabbrica i pezzi del golem, e abbiamo bisogno di eroi che li recuperino. Se riuscirete a farlo e a consegnarci il golem, sarete proclamati Campioni del Regno.
    Ora dobbiamo andare, rechiamoci a sud verso le Volte, vi darò ulteriori informazioni lungo il cammino.
     
    Attenzione: Il Golem è un questpack disegnato per essere giocato esclusivamente con il Reboot "Heroquest - I Goblin Viaggiatori". Pertanto, tutto il materiale del Reboot è necessario.
     


     



    57 downloads

    Aggiornato

  4. La Tomba del Re dei Goblin

    La Tomba del Re dei Goblin è una Quest-Mini che fa parte della "Biblioteca di Epic Quest".
    L’avventura è indipendente e non necessita di nessun add-on se non quelli forniti con essa. Puoi giocarla subito e senza dover necessariamente conoscere altri background o elementi di gioco.
    L’origine del background è tuttavia la grande saga per Heroquest dal titolo Epic Quest pubblicata nel Forum Italiano di Heroquest e per questo ambientazione ed elementi della storia fanno parte o potrebbero far parte della trama principale della grande saga.
    Questo signica che potresti trovare elementi storici già trovati in Epic Quest oppure scoprire dettagli di una parte del mondo in cui si svolge la saga che potrebbero tornarti utili.
     
    Dal prologo:
     
    «Si narra che la tomba sia una porta di accesso per un gigantesco mondo sotterraneo costruito dai nani e perduto durante le Grandi Battaglie che videro le forze di Morcar prevalere ed impossessarsi di quegli oscuri labirinti infuocati.
    I pochi che hanno avuto il coraggio di cercare l’ingresso non hanno mai fatto ritorno. L’ultima fu Derimia, una eccellente alchimista di Beliar che nonostante la sua abilità con le pozioni magiche scomparve in quel dedalo maledetto.
    Le mie ricerche si sono spinte avanti e ho scoperto che nessuno, neanche il più potente dei guerrieri, può spostare quella pesante pietra. Ma posso costruire un artefatto con la Gemma dell’Oscurità che vi è posata sopra.
    Il vostro compito è portarmela cercando di passare inosservati. Il sotterraneo è estremamente pericoloso.»
     
    Mentor si volta verso la sua grande libreria e vi consegna una mappa dove è segnato un accesso segreto. «Ecco, passate da questa crepa nella parete ovest della montagna e cercate di raggiungere il livello inferiore dove è celata la tomba.»
     
    Il download include
    Questpack in italiano composto da due livelli di gioco Add-on con tiles e carte necessarie al gioco


     
     
     



    350 downloads

    Aggiornato

  5. Il Labirinto

    Il file contiene la quest tradotta in italiano "Il Labirinto" pubblicata nella prima edizione (1989) del questbook di Heroquest. È inoltre incluso il remake dell'avventura a cura di Frodo che prevede l'uso di caselle di partenza (contrassegnate da delle X) e l'aggiunta del Minotauro, per dare un po' più di tensione alla quest.
     
     
     





    153 downloads

    Aggiornato

  6. La Luna Oscura

    “Mio Sire, la città di Arsdorf è stata assalita e saccheggiata dalle orde di orchi, io ed alcuni dei miei uomini stavamo pattugliando i confini a nord quando abbiamo visto l’imponente esercito di Darkan avanzare come un’ombra gigantesca, purtroppo non abbiamo potuto fare nulla”.
     
    Così esordì ansimando Kekambas, il nano dalla folta barba rossa, quando fu convocato da Ghevidal il Re degli elfi.
     
    Poi l’arcigno capitano, con tutta la rabbia che aveva in corpo, proseguì il racconto; ”il nostro re Trondgun è stato trucidato e con lui anche i suoi sudditi. I popoli del nord sono stati sottomessi, goblin e orchi sono ormai al fianco dell’esercito di Darkan e la loro avanzata è inarrestabile. Bisogna agire in fretta se vogliamo fermarli, ben presto arriverà anche qui”. Ci fu una breve pausa nella quale tutti si guardarono con evidente preoccupazione.
    “Siamo riusciti a catturare un goblin. Quell’essere spregevole sembrava invasato, farneticava parole incomprensibili continuando a ripetere che saremmo sprofondati tutti nell’abisso”.
     
    Il Re ascoltò con attenzione le parole del Nano, poi con un cenno risoluto della mano fece avanzare il Mago di corte. “Cosa puoi dirci di quel pazzo di Darkan?” chiese con tono severo.
     
    “Mio Sire, il Signore della Luna Oscura costituisce davvero un serio pericolo, ma la cosa più inquietante è che la sua forza sarà dieci volte più grande allo scoccare della prossima eclissi lunare. Ho ragione di credere che quel folle ha intenzione di aprire un varco per i demoni e successivamente usarli per i suoi scopi malefici. Tutto questo avverrà quando le sette lune saranno perfettamente allineate, a quel punto la magia di Darkan sarà così potente che nessun esercito sarà in grado di contrastarla”.
    Il mago con tono solenne continuò la sua esposizione. “Solo un’arma è in grado di impedire che ciò accada; la Croce Imperiale. Essa racchiude la forza e la magia dei 4 elementi.
     
    Dopo la Guerra delle Cantacime, alcuni sacerdoti decisero, per evitare che qualcuno ne facesse un uso improprio, di privare la croce del potere degli elementi. Purtroppo non abbiamo più traccia di questo artefatto, sappiamo soltanto che un tempo era custodito in un tempio nelle terre dell’est oltre le rovine di Kierlack”.
     
    Dopo tre giorni di preparativi, il Re, dopo avere convocato il Consiglio Supremo, decide di inviare un manipolo di avventurieri alla ricerca della leggendaria Croce Imperiale.
    “È giunto il momento di agire, amici miei! Darkan probabilmente è a conoscenza della Croce e farà di tutto per impadronirsene.
    Preparatevi dunque, partirete all’alba del nuovo giorno!”
     

     



    117 downloads

    Aggiornato

  7. Caccia Aperta

    Myupla, innocente nana è stata uccisa selvaggiamente mentre rientrava al suo villaggio con la sua famiglia.
     
    L’unico sopravvissuto Gerhom, il fratello, non si da pace e dopo aver descritto i colpevoli vi prega di vendicare la morte dell’amata sorella. Gerhom ha descritto una “creatura verde veloce e molto forte capace di uccidere con un solo colpo”. Behor, lo chiamavano i suoi scagnozzi.
     
    Grazie alle indicazioni degli abitanti di Magritta avete individuato la fetida tana dell’essere colpevole e due entrate separate. E’ meglio affrontare Behor uniti. Buona fortuna.
     


     



    106 downloads

    Aggiornato

  8. Dark Alliance

    Traduzione del bellissimo questpack Dark Alliance di Rule42
    Sono ben 10 missioni legate tra loro che porteranno i nostri Eroi nelle profondità delle Montagne Grigie alla ricerca di un misterioso e potente Libro Nero.
     
    Credits:
    Sito Ufficiale della fonte - Ye Old Inn - Link
    Pdf Originale - Dark Alliance - Link
    Autore - Rule42
    Traduzione - Cleps
     






    84 downloads

    Aggiornato

  9. La Spada Cremisi

    Kergon, le armate del dolore.
    Sono anni che la battaglia per la sopravvivenza da questo spietato nemico va avanti, ma le nostre forze sono oramai allo stremo ed il numero di uomini impiegato in battaglia è talmente a noi sfavorevole che non so per quanto tempo potremo ancora resistere. Si narra dell'esistenza di un vecchio libro dove si racconti come Kergon già molti secoli fa provò a conquistare il mondo a noi conosciuto, ma venne sconfitto dai barbari Rohan con l'aiuto di un'arma straordinariamente potente chiamata "La Spada Cremisi".
     
    Organizzazione del download:
    Il File Principale contiene il Regolamento
    Il file Parte#1 contiene il QuestBook dell'avventura
    Il file AddOn#1 contiene la prima parte del materiale stampabile aggiuntivo
    Il file AddOn#2 contiene la seconda parte del materiale stampabile aggiuntivo
     
     
     

     



    268 downloads

    Aggiornato

  10. Le sabbie degli antichi

    Seduto davanti al focolare ormai morente, il saggio Mentor vi osserva con le sopracciglia accigliate mentre su uno su uno degli innumerevoli tavoli che arredano il suo studio è srotolata una una Grande Mappa del Vecchio Mondo e delle terre che lo circondano.
    L'inchiostro colorato è oramai sbiadito sulla pergamena ingiallita, ma riuscite a scorgere perfettamente l'immenso deserto sabbioso che il vecchio vi sta indicando con il suo dito adunco.
     
    Credits:
     
    Autore: Gianmatteo Tonci
    Illustrazione di copertina: Kelly Bennett
    Impaginazione e realizzazione: ©2008 Chimerae Hobby Group
     

     



    64 downloads

    Aggiornato

  11. La Torre dell'Eclisse

    Lo studio di Mentor non era mai stato così freddo e inospitale. Nonostante il fuoco fosse acceso all’interno del maestoso camino, l’aria era permeata da un sentore di sventura che raggelava gli animi di tutti i presenti.
    Mentor alzò il suo cupo volto verso gli astanti, e, con voce spezzata da un’insolita nota di preoccupazione, iniziò a parlare.
    “Un tempo esisteva un mago fedele al nostro Impero. Il suo nome era Shimallister. Costui aveva votato la sua vita alla protezione delle genti di questa terra ed era stato sempre in prima linea contro i nostri mortali nemici, il Signore degli Stregoni ed il mio infido apprendista, Morcar”.
    “Shimallister, finita la guerra che vide il nostro trionfo su Morcar grazie all’aiuto di Rogar, decise di edificare una grandiosa struttura, la Torre dell’Eclisse, un luogo portentoso, dove egli avrebbe potuto creare incantesimi capaci di arginare le future invasioni da parte dei nostri nemici”.
     

     
    “La Torre dell’Eclisse era composta da due torri, la Torre dell’Alba e la Torre del Tramonto, unite alla sommità da un salone chiamato il Ponte del Crepuscolo”.
    “Shimallister cercò a lungo un modo per proteggere i nostri confini, ed i suoi studi lo portarono a scoprire un mondo vicino al nostro nel quale vivevano strani esseri formati da pure ombre”.
    “Il prodigioso mago decise di sfruttare questi temibili esseri per proteggere le nostre genti e limitare al minimo le perdite di uomini al fronte”.
    “Tramite una durissima ricerca, riuscì a concepire l’Oscuro Tomo, un libro potentissimo capace di creare un varco tra il nostro mondo e quello delle ombre, nonché di asservirle ai voleri del suo usufruitore. Operando questo portento, il mago sperava di regalare un lungo periodo di pace e prosperità all’Impero, ma si sbagliò”.
    “Per qualche motivo le ombre si ribellarono e iniziarono ad invadere le nostre terre dall’interno. Fu allora che Shimallister, disperato per quello che aveva fatto, decise di sacrificarsi per porre rimedio al suo sbaglio”
    “Tramite un potente arcano, Shimallister auto-distrusse il suo corpo, e legò il suo spirito alla Torre dell’Eclisse in modo indissolubile. Il suo sacrificio riuscì a sigillare il Pozzo delle Ombre, la porta che aveva aperto sul mondo delle ombre e che si trovava nel piano sotterraneo della torre”.
    “L’impero si salvò, ed io mi occupai di sigillare magicamente il portone di entrata della Torre dell’Eclisse onde evitare che qualche sventurato vi accedesse scatenando, per errore, una nuova ondata di ombre su di noi”
    Mentor si ammutolì per qualche istante… poi esclamò:
    “Il mio sigillo è stato forzato, qualcuno è penetrato nella torre!”
    Il potente mago si alzò agitato, raggiungendo il centro della stanza:
    “Miei eroi, siete l’ultima speranza di questo Impero. Solo voi potete fermare questa minaccia. Solo di voi mi fido per affrontare i terribili nemici che hanno assediato la torre”.
    “Con i miei incantesimi ho scrutato le sue sale, e lì ho trovato la risposta. Una delle Legioni del Caos, i servitori più fedeli di Morkar, è penetrata all’interno della torre. Ma il fatto più sconcertante è che il loro capo possiede una copia dell’Oscuro Tomo. Palese è che siano intenzionati ad aprire nuovamente il Pozzo delle Ombre e a scatenarci contro quegli esseri”.
    “Non so come Morcar sia entrato in possesso dell’Oscuro Tomo per farne dono a questi suoi sottoposti, ma so chi essi siano, e hanno ragione di essere temuti!”
    “Questa legione è formata da quattro potenti esponenti del caos, tutti asserviti ad un signore del caos chiamato Bjorne l’Imperatore Nero. In qualche modo, costui ha ottenuto la fedeltà di questi suoi quattro pari, e costoro, uniti, sono una sfida mortale. Tra i suoi sottoposti vi sono tre guerrieri del caos: Wulf, signore dell’orda degli orchi, Sigfried detto il 3° re e Jotun della stella. Ma colui che più dovete temere è il pericolosissimo stregone del caos Njord, costui possiede grandi poteri ed è stato capace di rompere, anche se temporaneamente, il sigillo che avevo imposto sul portone d’entrata della torre”.
    “Armatevi al meglio e prendete tutto quello che l’Imperatore vi ha messo a disposizione, dobbiamo partire al più presto per la torre. Donerò ad ognuno di voi uno dei quattro Sigilli Magici che sono riuscito a creare nel poco tempo che ho avuto a disposizione. Il loro potere mi concederà di mandarvi degli aiuti nel malaugurato caso in cui qualcuno di voi soccomba nella lotta”.
     
    “Giunti alla torre potrò aprire il portone per un brevissimo tempo, dopodiché sarete soli all’interno, mentre io tenterò di guidarvi al meglio con i miei incantesimi divinatori”.
    “Svelti quindi, o l’Impero, anzi, il nostro intero mondo soccomberà sotto fitte ombre!”.
     

     



    367 downloads

    Aggiornato

  12. The Great Quest

    The Great Quest è un questpack per Heroquest vincitore del Primo Premio al Quest Competition 2004 (la prima edizione).
    Il regolamento di quell'edizione non rendeva obbligatoria l'iscrizione al Forum Italiano di Heroquest.
     
    Crediti
    ©2004 RobAkenz (MI)
     
    Include due corposi Add-On e per poter giocare necessita anche del seguente materiale disponibile ne La Fucina:
    Carte da Combattimento Carte Pozioni Carte Incantesimi del Caos Mostro Fimir-Stregone Mostro Goblin-Arciere

    Nelle profondità delle miniere di Emin Muyl si cela, da tempo immemorabile, una forza oscura che da molti anni sta organizzando le sue forze per poter uscire allo scoperto e prendere dominio sul mondo umano.
    Non si sa bene di cosa si tratta ma è certamente qualcosa che i saggi avvertono nell’aria.
    Più d’uno indicano il Castello del Male come fonte di ogni oscura presenza.
     
    Sul Castello del Male esistono numerose leggende, narrate e tramandate nei secoli dai cultori dell’occulto e alchimisti dell’ovest. Non si sa conosce neanche la verità sulla sua effettiva esistenza ma da quel che sembra nessuno più ha intenzione di rimanere ad ammirare il Caos avanzare con impressionante potenza e velocità verso le Terre degli Umani.
    Dovrete recarvi nei Sotterranei di Jadril e lì iniziare un’ardua ricerca di sei Sigilli di Morcar e con essi recarvi presso l’Altare del Tempo.
    Non so dirvi molto altro. L’unico scritto che parla dei Sigilli narra di storie terribili e di infernali portali aperti dall’Altare del Tempo su questa terra. Non posso confermarvi nulla se non l’effettivo rischio che questa impresa comporta.
     
    Portate con voi questo Amuleto di Trasposizione. Ci consentirà di comunicare mentalmente durante il sonno e durante il vostro lungo viaggio.
    Fate presto! Le nubi a Est sono sempre più scure e da qualche parte orde di Orchi stanno preparando l’assalto definitivo e il freddo che giunge dalle Terre Brune porta odore di sangue e morte.
     
    Descrizione del Download:
    - Il File Principale contiene il QuestBook
    - Il File AddON#1 contiene elementi di gioco necessari (1 di 2)
    - Il File AddON#2 contiene elementi di gioco necessari (2 di 2)
     

     




    231 downloads

    Aggiornato

  13. The Gathering of the Hordes

    The Gathering of the Hordes ovvero Il Raduno dell'Orda è il primo capitolo di una serie di questpack per Heroquest di Nicodemus pubblicata originariamente su aginsinn.com (oramai offline da anni).
    La versione originale dell'avventura in lingua inglese è disponibile qui.
     
    La serie include cinque questpack
    1. The Gathering of the Hordes (Il Raduno dell'Orda)
    2. La Distruzione dei Tomi (The Destruction of the Tomes)
    3. Companion's Quest (L'Impresa dei Compagni)
    4. Prequel - Rogue Wizardry (Prequel - La Magia Probita)
    5. Rogue Wizardry (La Magia Proibita) [Capitolo mai pubblicato]
     
    Tratotto in italiano da Alecrespi e Cleps.
     
    Descrizione dei Download:
    - Il File Principale contiene la traduzione in Italiano del questbook, prodotto in formato USA ed EU
    - il File AddOn contiene le carte e le tiles
    - il File Altre Versioni contiene questbook e tutto il materiale in lingua originale (USA)
     





    158 downloads

    Aggiornato

  14. Invasione dal Sottomondo

    Prologo:
     
    Lo studio di Mentor era ancora vuoto, poco illuminato e sempre in disordine. Ancora non era arrivato nessuno degli ospiti che egli aveva chiamato.
    Passarono ancora pochi minuti, quando qualcuno bussò alla porta:
    “Avanti!” - esclamò Mentor. Gauron, il mago, fu il primo ad arrivare. Entrò nella stanza, salutò Mentor e si sedette accanto a lui.
    “Mio giovane amico, ben venuto. Sapevo che saresti stato tu il primo che sarebbe arrivato.” - Mentor salutò Gauron, che ricambio con un sorriso quelle parole. - “Hai avvisato i tuoi compagni di quest’incontro? Ma soprattutto, sei riuscito a trovare nella foresta di Laurelorn la persona che ti avevo indicato?” Mentor sembrava quasi impaziente di conoscere la risposta da Gauron.
    “Si, Maestro. Non è stato facile riuscire a trovarla. D’altronde, persone come lei non sono ben viste in mezzo alla gente comune. Non vi nascondo, Maestro, che io per primo ero scettico quando mi avete convocato per affidarmi l’incarico. In ogni caso lei ora è qui, pronta ad ascoltare le vostre parole. Le ho esposto quale possa essere il nostro problema, e lei ha accettato. Fra non molto dovrebbe arrivare anche lei” - Gauron aveva appena finito di parlare che si udì di nuovo bussare alla porta.
    “Avanti!” - disse nuovamente Mentor. Una figura snella, incappucciata, entrò nella stanza. Mentor non ebbe difficoltà a riconoscerla subito. La accolse molto calorosamente.
    “Sapevo che avresti accolto il mio invito, mia cara. Immagino che durante il tuo tragitto abbia avuto le solite difficoltà.” - Mentor si avvicinò a quella figura. Era una donna, sembrava un elfo ma aveva qualcosa di differente, qualcosa che, con il cappuccio alzato e la luce bassa, non si riusciva bene a notare.
    La donna fece un cenno di saluto a Gauron, che ricambiò cordialmente. Mentor offrì a entrambi un bicchiere di vino nell’attesa che arrivassero gli altri invitati all’incontro. Durante l’attesa non fu proferita parola, le tre presenze erano ognuna immersa nei propri pensieri. Passò un po’ di tempo, quando da fuori lo studio si iniziò a sentire una voce sbraitante.
    “Stanno arrivando” - intervenne Gauron - “Questo deve essere come al solito Thorin che ha da lamentarsi.”
    “Amica mia, forse è il caso che tu non ti faccia vedere subito da loro. Conosci quali possano essere i pregiudizi delle persone comuni.” - Mentor era preoccupato per la sua ospite. Costei capì la sua preoccupazione e si alzò, andando a mettersi in un angolo della stanza. Disse una parola, un incantesimo, e fu avvolta in un’oscurità impenetrabile.
    Se Gauron non l’avesse vista muoversi e andare a sistemarsi in quell’angolo, non avrebbe mai pensato che quella donna fosse mai stata lì.
    Subito dopo, la porta dello studio di Mentor si spalancò ed entro un nano.
    “Allora, cosa c’è stavolta? Chi dobbiamo far fuori?” - Thorin il Nano entrò imperioso nello studio di Mentor.
    Dopo di lui entrarono anche Rygar, il barbaro, e Lainadan, l’elfo. Rygar salutò con un semplice cenno della mano.
    “Signore, Gauron” - salutò Lainadan.
    “Benvenuto Lainadan. Accomodati, anzi accomodatevi tutti.” - Mentor fece entrare e accomodare i campioni dell’imperatore. Quel gruppo di eroi aveva combattuto e sgominato più volte le armate di Morcar, salvando l’Impero da un nefasto destino.
    Mentor iniziò a parlare:
    “Amici miei, un altro pericolo sta iniziando a minacciare le nostre terre.
    Come ben saprete, al di sotto della terra che calpestiamo, centinaia di metri sottoterra, esiste un altro mondo, quello che comunemente viene definito “Il Sottomondo”, abitato da orde di mostri, demoni ed esseri di ogni specie maligna. Ebbene, in questi ultimi periodi sono stati riscontrati molti avvistamenti di truppe organizzate dal Sottomondo, che hanno fatto razzia in molti dei nostri villaggi.
    Di certo saprete che alcuni villaggi sono stati distrutti, altri sono stati risparmiati per pura fortuna, dal momento che erano presenti alcuni di voi e hanno provveduto a salvaguardare la popolazione” - Mentor indicò Gauron, e questi rispose con un lieve inchino al suo maestro. - “L’imperatore ci chiede di andare a visitare quei luoghi nefasti e di trovare l’artefice di questi attacchi.”
    Rygar si alzò e intervenne: “Signore, si sa nulla di chi si possa trattare? Se dobbiamo andare laggiù avremo bisogno di una guida, qualcuno che possa conoscere quei luoghi.”
    “Hai ragione amico mio” - rispose Mentor - “a tal proposito una guida è stata già individuata. Qualcuno che, come hai detto anche tu, conosce bene quei luoghi. Vieni avanti, Eruanna, presentati ai tuoi compagni.”
    Gli ultimi arrivati si guardarono in faccia, per capire Mentor con chi ce l’avesse. Subito dopo una figura sbucò da un angolo oscuro della stanza. Portava ancora il cappuccio alzato. Alzò la testa, il cappuccio rimase alzato, ma il viso di quell’essere risultò ben visibile: occhi bianchi e pelle scura.
    “Un DROW!” - urlò Lainadan - “E’ entrato un drow nella stanza. Uccidiamolo.”
    La donna tirò indietro il cappuccio e scoprì il suo volto. Gli occhi erano bianchi, e lunghi capelli bianchi le cadevano sulle spalle. Aveva tratti elfici, ma il colore della sua pelle era nero.
     
    Rygar e Thorin rimasero pietrificati per la sorpresa.
    Lainadan si stava già fiondando verso la drow, quando fu bloccato da Gauron.
    “Lainadan, fermati! Non è un nemico!” - Gauron cercò di bloccare l’amico elfo, ma i suoi sforzi erano inutili. Lainadan si fermò solo quando udì di nuovo la voce di Mentor:
    “Lainadan, fermo! Eruanna non è nostra nemica.”
    “E’ una Drow, un elfo oscuro. E tutti gli elfi oscuri sono nostri nemici.” - Lainadan non riusciva a trattenere la sua rabbia.
    Rygar e Thorin erano confusi, non capivano cosa fare. Era risaputo che i Drow erano abitanti del Sottomondo, ma allora perché Mentor ne aveva chiamato uno?
    “Lainadan, siedi e ascolta le mie parole, amico mio. So perfettamente chi è Eruanna, e ti posso assicurare che non è nostra nemica.” - Menotr cercò di calmare l’elfo.
    Ci volle un po’ prima che Lainadan si calmasse. Poi, si rimise a sedere, e parlò a Mentor:
    “Signore, mi fido della vostra parola, ma non potete chiedermi di fidarmi di lei. E’ una drow, nemica giurata della mia razza. Un elfo oscuro, coloro che hanno rinnegato la bellezza del mondo e del bene per servire le divinità del male.” - Lainadan non staccava mai gli occhi di dosso dalla Drow mentre parlava.
    “Sei male informato, elfo.” - Eruanna per la prima volta parlò. Il suo timbro di voce era lo stesso di Lainadan, voce suadente elfica. - “Non tutti i miei consanguinei hanno accettato di vivere le loro vite nelle profondità del Sottomondo.”
    “Rimani pur sempre quella che sei: un’assassina, un uccisore di elfi.”
    Lainadan era fuori di sé, ma Eruanna mostrò una calma improvvisa. Non si aspettava un’accoglienza benevola, data la sua appartenenza alla razza Drow.
     
    Quando tornò la calma e il silenzio, Mentor riprese di nuovo la parola:
    “Amici miei, come vi stavo dicendo, dobbiamo andare a vedere cosa sta accadendo nel Sottomondo. E per fare ciò avrete bisogno di una guida. Eruanna ha vissuto molti anni nel Sottomondo. Ora è un’abitante della superficie, vive nella foresta di Laurelorn e ha già prestato servizio per me in passate occasioni. È una mia cara amica, e un’ottima combattente. Vi sarà di forte aiuto nel viaggio che andrete ad affrontare.
    Eruanna ha già avuto modo di fare delle incursioni di recente nel Sottomondo e ha scoperto qualcosa di importante. Ora ce lo esporrà.”
    Eruanna si alzò e iniziò a parlare:
    “Ho scoperto cosa sta succedendo. Morcar è riuscito a contattare una sacerdotessa Drow, Kirara, e a stringere un’alleanza con lei. Kirara è l’organizzatrice di tutti gli attacchi che provengono dal Sottomondo. Conosce bene quelle grotte e sa come muoversi e spostare i suoi servi. Se vogliamo fermare questi attacchi dobbiamo entrare in quelle caverne, trovare il covo di Kirara e ucciderla. Non sarà un’impresa facile. Come alcuni di voi già sapranno, i Drow evocano creature di ogni tipo affinché li servano per i loro scopi.
    Io combatterò al vostro fianco. Da molti anni vivo nella foresta di Laurelorn, e ultimamente abbiamo avuto anche lì alcuni attacchi provenienti dal Sottomondo. Non permetterò a niente e a nessuno di danneggiare la mia dimora.
    Sono pronta a farvi da guida in quelle grotte. Sono nata lì, le conosco abbastanza bene, e combatterò al vostro fianco, che voi lo vogliate o no.”
    L’ultima frase era rivolta a Lainadan. Costui ricambiò lo sguardo di Eruanna con odio, ma sapeva che era suo dovere rispettare gli ordini dell’imperatore e di Mentor.
    “Bene amici miei”- Mentor prese la parola -“Fra tre giorni partirete per trovare un ingresso idoneo per il Sottomondo. Eruanna vi farà da guida. Ora andate a riposarvi, ci rivedremo fra tre giorni.”
    Rygar, Thorin e Lainadan uscirono dallo studio di Mentor. Lainadan lanciò un’altra occhiata ad Eruanna, ma ella la ricambiò senza emozioni in volto.
    “Stai bene, amica mia?” - Mentor era preoccupato per Eruanna. Lo scontro con Lainadan era prevedibile, ma vedere una reazione simile nell’elfo non era stata prevista.
    “Non preoccupatevi, mio Signore. Tutti coloro che mi hanno conosciuto hanno avuto una reazione simile. Da un elfo della superficie, poi, non potevo aspettarmi un trattamento diverso. Per questa volta lo perdono.”
    Eruanna salutò i due maghi, e si apprestò a tornare all’alloggio che Mentor le aveva riservato.
    Mentor e Gauron rimasero ancora nello studio.
    “Maestro, voi dite che quei due riusciranno a collaborare?” - era palese che Gauron si riferiva a Lainadan e ad Eruanna.
    “Dovranno, mio giovane allievo. Senza quella donna Drow, voi sareste spacciati. Ma non pensarci, ora anche noi abbiamo da fare. Per te e i tuoi amici sarà una dura prova.
     
    Vieni, è arrivato il momento che tu comprenda meglio come funziona la magia del Sottomondo. Saranno tre giorni di duro lavoro. Sei pronto?”
    “Sempre pronto ad ascoltare i vostri insegnamenti, Maestro.”
    Mentor condusse Gauron verso una parete. Pronunciò una parola magica e una porta sbucò dal nulla. I due maghi oltrepassarono la porta e scomparvero.
     
    Lo studio di Mentor tornò vuoto, con il solo crepitare della legna nel camino a rompere il silenzio.
     

     




    95 downloads

    Aggiornato

  15. Il ritorno della regina delle streghe

    Il ritorno della regina delle streghe è la traduzione in lingua italiana a cura di Nemo dell'avventura per Heroquest "Return of the Witch Queen" scritta da Phoenix e pubblicata qui.
     
    Dall'introduzione:
    Kessandria, la Regina delle Streghe, è tornata dalla tomba. Il Loretomo mi ha rivelato che sta cercando di riscostruire l'Armata del Caos di Zargon.
    Il suo diabolico piano ha riunito schiere di mostri da tutti i sentieri del Caos. Ha persino convinto i vili uomini-ratto ad unirsi al suo piano di conquista.
     
    Crediti
    Autore: Phoenix
    Traduzione: Nemo
     
    Descrizione del Download:
    #File Principale: Contiene la versione italiana del questpack
    #Lingua originale: Contiene la versione in inglese del questpack
     

     



    121 downloads

    Aggiornato

  16. Il Cuore del Cavaliere

    Quest singola eseguita su commissione di KellyGal
     
    La Roccaforte di Lagoscuro era la residenza di un Mago molto abile nel fabbricare anelli incantati. Sono passati secoli ma gli avventurieri cercano ancora tra le sue rovine qualche artefatto perduto. Il castello fu anche la prigione di Kelly, la figlia di Agrain, il mitico ultimo Re di Kalos. Egli inviò il suo più valente cavaliere presso la Roccaforte nel tentativo di liberare la sua amata figlia tenuta prigioniera dal Signore degli Stregoni. Poco dopo il servo di Morcar assediò Kalos, la fece cadere e depose Agrain.
    Del Cavaliere Gal e della Principessa non si seppe più nulla.
     





    184 downloads

    Aggiornato

  17. Buon sangue non mente

    Lord Abraxas fino a poco tempo fa era un nobile amico dell'Impero. Dopo che la sua dimora fu devastata e saccheggiata da un gruppo di Guerrieri del Caos, tutti pensavano che fosse morto.
    Ma alle mie orecchie è arrivata una notizia sconvolgente.
    La notte scorsa è stato visto al comando di un gruppo di non-morti mentre distruggevano un villaggio; strani segni sono stati trovati sul collo delle vittime.
    Andate alla dimora di Lord Abraxas e fate luce su questo mistero.
     

     




    81 downloads

    Aggiornato

  18. A Growl of Thunder

    Il libro di Dave Morris HeroQuest: The Screaming Spectre conteneva una quest solitaria per il Barbaro dal titolo A Growl of Thunder
    Qui trovate la traduzione in lingua italiana della quest.
     
    Il file contiene:
    - Quest originale in lingua inglese
    - Quest tradotta in italiano
     





    87 downloads

    Aggiornato

  19. Il tempio del tempo

    Il Tempio del Tempo è un questpack che ha ottenuto il 2° Premio al Quest Competition Edizione 2016.
     
    Prologo:
     
    Il corvo messaggero arrivò alle prime luci dell'alba.
    Portava legato ad una zampa, un pezzetto di stoffa giallastra con un messaggio scritto in un'antica e sconosciuta lingua.
    L'ordine dei Maghi Bianchi di Lhomar si riunì per una veloce quanto drammatica traduzione...
     
    Un giovane Mago presenziò dinanzi al Consiglio di Hamann leggendo quanto segue:
     
    “Arzakhan il Necromante, colui che dimora nel bastione nero da noi tutti conosciuto come Nerhas, ci avverte di un imminente pericolo:
    sembra che, da qualche tempo, le creature Non Morte che vivono nel Deserto Centrale, abbiano iniziato a comportarsi in modo anomalo;
    molti di loro, si rifiutano di svolgere i propri compiti e si verificano spesso liti e diverse risse tra i vari clan;
    gli Scheletri Guerriero sono inquieti come mai successo prima.
    Arzakhan teme che il sigillo magico che tiene chiusa la porta dei
    sotterranei del Tempio del Tempo si stia man mano logorando e che, dalle fessure della grande porta, si stiano liberando in aria
    impercettibili quantità di Chaos Strisciante...
    Il Pastore di Anime è convinto che soltanto una nuova unione tra Magia Bianca e Magia Oscura sia in grado di porre un nuovo e più
    potente sigillo di protezione ai sotterranei del Tempio.”
    Sire Gordanyn, sotto consiglio dei Maghi più saggi e dei Cardinali, aggiornò la seduta alla fine della settimana.
     
    I Maghi si riunirono a Lhomar chiedendosi quanto fossero vere quelle notizie; Gli Stregoni Grigi di Nanya interrogarono
    gli antichi libri e su tutte le terre degli Uomini cadde il silenzio...
     
    Il terzo giorno arrivò un altro corvo con un nuovo messaggio; la traduzione fu più veloce e,
    davanti al Consiglio al gran completo, il giovane Mago lesse di nuovo:
     
    “Arzakhan il Necromante ci avverte di non avere quasi più potere sugli Scheletri Guerrieri e di essersi rinchiuso a Nerhas,
    nelle sue stanze, con il suo seguito e la sua guardia personale.
    Suggerisce inoltre a noi Popoli Liberi di riunire una compagnia di Eroi;
    un manipolo che vada a recuperare almeno tre artefatti magici dell'Era Antica legati alla Luce e all'Oscurità.” un brusio di disapprovazione
    inondò la sala del Consiglio ed il giovane Mago continuò “... il Talismano delle Ombre che si trova nascosto nelle sale di Nerhas;
    le Lacrime di Unicorno, unica testimonianza dell'esistenza di uno splendido animale fantastico scomparso da tempo: forse ne troverete
    un'ampolla tra le Rovine di Lanya...” il brusio divenne lamento “e... del Sangue di Drago...”.
     
    Nella confusione generale, Godorh, l'Arcimago reggente di Lhomar, si alzò dal suo posto e si consultò con Sabadarh lo Stregone Grigio;
    poi, quest'ultimo, prese la parola.
     
    “Mio signore Gordanyn, Re degli Uomini e di tutti i Popoli Liberi de la Terra, chiedo a nome della città di Nanya, la patria di noi Stregoni,
    a nome di Lhomar, la città dei Maghi Bianchi e a nome di tutti i Collegi di Magia il permesso di intraprendere tale impresa perché mai noi
    vorremmo vedere di nuovo aperta la porta che conduce nei sotterranei del Tempio sotto la Grande Montagna. Una compagnia di Eroi recupererà
    gli Artefatti e li porrà di fronte alla grande porta intrisa di magia... se i nostri calcoli sono esatti, questo basterà ad innescare la reazione
    tra gli elementi ed a bloccare la fuoriuscita di Chaos Strisciante.”
     
    Il Re non ebbe esitazione ed ordinò ad ogni scriba presente nella sala del Consiglio di trascrivere un messaggio a tutti i Popoli Liberi de la Terra;
    mentre dettava, qualche consigliere cercò di dissuaderlo da tale proposito...
    Come si poteva credere ciecamente alle parole di una creatura come Arzakhan?
    Era rischioso andare nella regione delle Montagne in cerca di Draghi, per non parlare della maledizione che strisciava tra le sale del Tempio,
    nelle viscere di Kadath...
    Gordanyn scagliò il vassoio col vino contro chi gli chiedeva di mostrare più pazienza e finì di dettare le lettere.
     
    Le risposte non tardarono ad arrivare.
    Oltre al Popolo degli Uomini e alla Stirpe degli Stregoni, anche gli Elfi Mago dell'Isola di Nhaar e
    gli Elfi del Bosco di Loryen si unirono alla compagnia rispondendo all'appello del Re.
    Il corvo proveniente dall'Estremo Nord arrivò al tramonto; William Donegan, signore di Asghard e di tutti i Vichinghi aveva scritto il messaggio
    di sua mano, per meglio far ricordare al Re di Hamann ed agli Arcimaghi delle Università della Magia, il grande male che dorme intrappolato sotto la Montagna...
    concluse, parlando anche a nome dei Nani di Hered suoi protetti, promettendo l'invio di due dei loro miglior guerrieri.
    Nessuna risposta venne dalle Highlands...
    Un altro corvo, invece, giunse dopo qualche giorno dalla città di Nuova Lanya...
     
    “Noi che non riconosciamo Gordanyn come Re dei popoli liberi; noi che non abbiamo bisogno della guida spirituale della chiesa di Hamann;
    noi che consideriamo nemici i Maghi Bianchi di Lhomar; noi che viviamo oltre la Foresta del Lupo, nell'isolamento forzato che gli eserciti di Hamann
    ci impongono; noi non rispondiamo al vostro appello ma, anzi, vi invitiamo a non imbarcarvi in un'avventura che potrebbe far ripiombare la nostra
    Terra nell'ombra che ha divorato la città d'argento di Lanya e tutto l'antico Regno delle Amazzoni. Nel nome del Popolo Libero di Stynia, vi chiediamo
    di rinunciare alla follia di marciare verso le terre al nord, dove...” Lameth “Cuore di Lupo”, figlio di Lucyan, Signore di Nhora e Sovrintendente del
    Clan dei Lupi, strappò via il foglio dalle mani del servitore che lo stava leggendo al Consiglio e lo gettò con rabbia nel fuoco del grande camino...
     
    “Non credo arriveranno altre risposte” disse il Re alzandosi dalla sua sedia rivestita di velluto rosso “chiedo, a chiunque abbia il coraggio e l'ardire
    di farlo, di recarsi nel Deserto Centrale ed entrare nella Torre di Nerhas; chiedo, a chiunque abbia il fegato, di strisciare sotto i lunghi cunicoli
    delle Montagne alla ricerca di un Drago... chiedo, a chiunque sia così folle, di recarsi ai confini del mondo, tra la neve ed il ghiaccio dell'Estremo Nord
    ed entrare nelle viscere del Tempio maledetto che si trova sotto il Monte Kadath e fermare quello che gli Stregoni chiamano Chaos Strisciante...
    non so dirvi di più; non posso promettervi che tornerete tutti d'un pezzo o sani di mente; non so dirvi cosa incontrerete, quali nemici affronterete...
    ma su di voi verranno scritte canzoni e raccontate leggende ai bambini che verranno... posso solo augurarvi buona fortuna. Chiunque tornerà vivo,
    riceverà da me, Gordanyn, Re degli Uomini, il titolo di Lord e delle terre ed un castello...”
     
    Il Re si congedò e la compagnia si preparò a lasciare Hamann in direzione di Nerhas...
     

     




    135 downloads

    Aggiornato

  20. Prequel - La magia proibita

    Prequel - Rogue Wizardry ovvero Prequel - La Magia Probita è il quarto capitolo di una serie di questpack per Heroquest di Nicodemus pubblicato originariamente pubblicati su aginsinn.com (oramai offline da anni).
     
    La serie include cinque questpack
    1. The Gathering of the Hordes (Il Raduno dell'Orda)
    2. La Distruzione dei Tomi (The Destruction of the Tomes)
    3. Companion's Quest (L'Impresa dei Compagni)
    4. Prequel - Rogue Wizardry (Prequel - La Magia Probita)
    5. Rogue Wizardry (La Magia Proibita) [Capitolo mai pubblicato]
     
    Il file include
    · Questbook in Italiano
    · Tasselli
    · Carte in italiano
    · Questbook originale in inglese.
     
    Traduzione in italiano a cura di Cleps.
     

     




    64 downloads

    Aggiornato

  21. Il Signore della Morte

    Il Signore della Morte è un questpack scritto da Orco Bruno, aka Fabrizio De Angelis.
    Il file include un dettagliato QuestBook, un manuale di istruzioni e un corposo Add-on di circa 20 mega composto da carte, tiles ed altri elementi necessari all'avventura.
     

     



    102 downloads

    Aggiornato

  22. Il tumulo degli uomini-bestia

    Con questa nuova espansione Il Tumulo degli Uomini Bestia, i nostri intrepidi Eroi si lanceranno alla ricerca della Pietra Nera, un potente artefatto rubato dalle forze di Morcar. Nascosto nei recessi più reconditi del Tumulo degli Uomini Bestia, la Pietra Nera cela dei potenti misteri.
    I nostri Eroi saranno in grado di comprenderli prima che lo faccia Morcar?
    Questo Libro delle Imprese introduce un nuovo elemento nel gioco: il Compendio.
     
    Esso contiene sia le regole per i nuovi Mostri e le nuove trappole come pure le nuove caratteristiche del dungeon. Infine, 6 nuove appassionanti Imprese coinvolgeranno i nostri coraggiosi e valenti Eroi in una nuova avventura tanto intensa quanto pericolosa...
     
    Fonte: https://sites.google.com/site/thedarkstonetrilogy/
     
    Descrizione del Download
    #LinguaOriginale: contiene il materiale originale (in lingua francese) così come è stato scaricato dalla fonte. #VersioneITA: contiene il QuestBook in versione EU pronto per la stampa. #Altro: contiene tutto il materiale originale tradotto in italiano, senza impaginazione.

    Del QuestPack "Il tumulo degli uomini-bestia" esistono due versioni del Box
    Quella di Mondor (immagini di tutti i lati del box) [Link] Quella di Ronnie (progetto pronto per la stampa e pieghevole) [Link]

     


     




    121 downloads

    Aggiornato

  23. Hopeless Ice Deep

    Siete arrivati fin qui per aiutarmi. Vi dico grazie, amici miei perché non avrei mai avuto il coraggio di chiedervi di accedere al Palazzo di Cristallo conosciuto anche come L’Antro d’Acqua di Redgar.
    E’ proprio lui, Redgar, che custodisce il potente Scettro di Giada necessario a fermare l’orribile macchina nascosta nel sotterraneo dello stesso palazzo che vigila e controlla i movimenti dei nostri eserciti impedendoci ogni controffensiva. Ho trovato una porta segreta per accedervi.
    E’ buio, lo so, ma non posso far altro che implorarvi: cercate lo Scettro e accedete al sotterraneo!
     
    Fate presto e in silenzio...
     
    Descrizione del Download:
    Il File Principale contiene il questbook dell'avventura
    Add-on#1 contiene il nuovo tabellone-ghiacciato da stampare su fogli A4
    Add-on#2 contiene il nuovo tabellone-ghiacciato in formato unico per stampa su plotter
    Add-on#3 contiene La Caverna Ghiacciata
    Add-on#4 contiene i nuovi Tasselli
    Add-on#5 contiene i nuovi Oggetti
    Add-on#6 contiene L'Antro di Redgar
     

     




    412 downloads

    Aggiornato

  24. Il Maestro delle Illusioni

    Lo sguardo di Mentor è preoccupato, mentre vi scruta da sotto le folte sopracciglia di un bianco candido. Il suo volto accigliato non vi fa presagire nulla di buono, mentre vi accomodate nel suo studio pieno zeppo di oggetti insoliti e polverosi tomi arcani. Il fuoco crepita nel camino, ma nemmeno le fiamme sembrano riuscire a riscaldare l’atmosfera gelida che vi circonda, e anche la voce del vecchio saggio vi pare più stentata e stridente.
     
    Amici miei, vi ho convocati qui stanotte in gran fretta perché l’ora è grave e grandi rischi incombono su di noi e sull’Impero tutto. Alle propaggini dei territori imperiali una nuova minaccia è sorta, oscura e più subdola che mai. Stavolta non ci sono orde di pelleverde spietati o silenti schiere di nonmorti resuscitati dalla tomba, eppure il tanfo della magia del Caos è tornato ancora ad appestare la nostra nobile terra.
     
    Da molti mesi, una banda formata dalle creature più svariate sta compiendo razzie, ahimè sempre più audaci e sanguinarie, ai danni delle popolazioni della regione circostante e delle carovane mercantili che sono costrette a passare nella zona. A costo di molti pericoli e sacrifici, le nostre spie sono riuscite a scoprire che c’è un’unica mente diabolica dietro queste infamie, quella di un Mago del Caos che si fa chiamare il Maestro delle Illusioni.
     
    La sua magia ci è quasi del tutto sconosciuta e, si dice, si basa su incantesimi mai visti prima. Non sono le usuali magie del Caos che abbiamo affrontato così tante volte, bensì incantesimi più subdoli eppure potentissimi, in grado di ingannare la mente e i sensi delle vittime, confondendole e annebbiandole. Nessuno sa fino a che punto i poteri di questo stregone possano spingersi, per cui è bene che lo affrontiate con grande prudenza.
     
    Attorno a lui, nella sua roccaforte zeppa di segreti e livelli nascosti, ci sono servitori nonmorti, spregevoli pelleverde e corrotti Guerrieri del Caos. Il vostro compito è quello di penetrare nei domini dello stregone e trovare la via per il suo laboratorio, attraverso cancelli magici e altre protezioni arcane, per poterlo finalmente sconfiggere e porre così fine al suo regno di terrore, oltre che recuperare il suo grimorio di Incantesimi d’Illusione.
     


     



    43 downloads

    Aggiornato

  25. L'Orda della Morte

    L’Orda della Morte è una campagna di imprese per HeroQuest, che vuole essere il seguito ideale della saga del Signore degli Stregoni, iniziata con le avventure contenute nel Libro delle Imprese della scatola base del gioco (Barak Tor – Tomba del Signore degli Stregoni e Ritorno a Barak Tor) e proseguita con un’espansione interamente dedicata, intitolata Il Ritorno del Signore degli Stregoni. È perciò indispensabile che i giocatori (e meglio ancora gli Eroi) abbiano giocato tutte le imprese appena citate e possedere, oltre alla scatola base di HeroQuest, anche l’espansione Il Ritorno del Signore degli Stregoni.
     
    Anche se Mentor vi aveva già preannunciato la notizia, le comunicazioni che ha da farvi sono peggiori delle vostre più fosche previsioni. Dopo essere usciti vincitori dall’impari scontro con le forze nonmorte del Signore degli Stregoni, siete stati accolti come eroi dall’Imperatore in persona, che ha dato un banchetto in vostro onore al Gran Palazzo, alla presenza della nobiltà dell’intero Impero. Ora che gli echi della festa si sono spenti, Mentor vi ha fatti chiamare per mettervi al corrente degli ultimi sviluppi, e inizia a narrarvi la sua storia…
     
    La minaccia del Signore degli Stregoni è stata annientata, dopo che siete coraggiosamente penetrati nelle tetre sale della sua roccaforte, la perfida città di Talos. Ora i suoi servitori nonmorti giacciono nuovamente inermi e sono tornati ad essere semplici mucchi di ossa ingiallite dal tempo e corpi in decomposizione orrendamente putrefatti. Persino la perfida Kassandria, la Regina delle Streghe sua alleata, è stata sconfitta e non rappresenta più una minaccia per le terre dell’Impero. Eppure uno dei luogotenenti del malvagio stregone è scampato alla vostra legittima ira…
     
    Skulmar, il capitano dell’Orda della Morte, che credevate di avere ucciso dopo averlo affrontato in combattimento, è scappato dalle rovine di Talos portando con sé molti dei più potenti libri di incantesimi un tempo appartenuti al Signore degli Stregoni. Suo insospettabile complice è stato Sir Manfred, un tempo valente cavaliere dell’Impero, che è stato corrotto dalle forze del Caos. Sebbene il traditore sia stato acciuffato e giustiziato per i suoi crimini, Skulmar è sfuggito alla cattura e ha rimesso in piedi un piccolo esercito con cui vuole prendersi la vendetta sull’Impero.
     
    Grazie ai tomi magici in suo possesso, Skulmar è riuscito a procurarsi l’aiuto di un malvagio Negromante, che ha incredibilmente aumentato i propri oscuri poteri attraverso i blasfemi rituali descritti nei grimori del Signore degli Stregoni. Coi suoi nuovi poteri, Kurtz il Negromante ha rianimato nuove legioni di nonmorti per ricostituire nuovamente la temuta Orda della Morte, di cui un tempo Skulmar era capitano. All’esercito si sono aggiunti anche alcuni Guerrieri del Caos, attirati dalle lusinghe di massacro e bottino che si prospettano quando l’Orda invaderà i territori dell’Impero.
     
    Il Loretomo mi ha svelato che Skulmar e le sue legioni sono ormai pronte ad agire per mettere in atto il loro terribile piano di invasione. Attualmente sono accampati tra le rovine del Maniero di Ezkendar, alle propaggini più meridionali dell’Impero. Spetta nuovamente a voi, gli unici Eroi che sono stati in grado di sconfiggerla già una volta, affrontare nuovamente la minaccia dell’Orda della Morte per porre definitivamente termine al pericolo che essa rappresenta per la stabilità, la sicurezza e la libertà di tutti i territori e le popolazioni dell’Impero.
     

     




    61 downloads

    Aggiornato

FORUM ITALIANO DI HEROQUEST

Il Forum Italiano di HeroQuest è gestito dalla redazione Heroquestgame.com, online dal 1999. Le risorse che troverai qui sono tutte gratuite, nella maggior parte dei casi in italiano e se stavi cercando un posto per far rivivere la tua passione per HeroQuest, la tua ricerca è terminata. Benvenuto nel mondo dei dungeon da liberare, delle missioni da compiere ai confini del conosciuto, delle armi da forgiare, dei misteri da svelare.
Benvenuto nel mondo di HeroQuest.

HeroQuest è un marchio della Hasbro - Games Workshop Inc. - Tutti i diritti sono riservati. Questo sito non intende ledere in modo diretto o indiretto diritti di copyright legati alla proprietà del marchio ma esiste esclusivamente per lo scopo di continuare a diffondere la conoscenza del gioco e delle sue espansioni. 

HeroQuest is a trademark of the Hasbro - Games Workshop Inc. - All rights reserved. This site doesn't intend to injure in direct or indirect way copyrights to the ownership of the trademark but it exclusively exists for the purpose to keep on spreading the knowledge of the game and its expansions.  

Facebook

×